header logo

Il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani ha parlato a Radio Serie A dopo il successo in apertura di campionato contro la Lazio. I giallorossi hanno ribaltato la Lazio con le realizzazioni di Almqvist e Di Francesco e i 29mila tifosi presidenti al Via del Mare hanno omaggiato la grande prestazione. Le sue parole sono state riportate da TMW:

Presidente come commenta il successo al debutto?
"E' una circostanza storica, il Lecce non aveva mai vinto all'esordio in campionato. Il mister è stato bravo alla fine del primo tempo perché la squadra è uscita motivata e alta con la linea dei difensori, con un atteggiamento coraggioso. Tutto nasce da una lettura di D'Aversa che ha giocato mosse decisive".

Come nasce l'idea Almqvist?
"Un giocatore su cui Corvino era da tempo. E' stata la prima operazione di questa stagione, appena finita lo scorso campionato l'abbiamo ufficializzato ma c'è un grande lavoro dietro. Corvino non è nuovo a operazioni di questo genere anche da mercati poco accessibili. In queste prime gare è già stato decisivo".

La filosofia dietro il mercato del Lecce?
"Noi utilizziamo ogni sessione per migliorare la nostra rosa, anche in questi ultimi giorni proveremo ad alzare il livello in tutti i reparti. Il Lecce ha già fatto numerose operazioni, la nostra politica è quella di andare su giocatori magari sconosciuti ma prendendoli a titolo definitivo. La quasi totalità dei giocatori sono di proprietà, ci stiamo strutturando senza la politica dei prestiti. Proseguendo su questa strada proveremo a fare altro".

Quale obiettivo per il Lecce?
"Mi è piaciuto l'atteggiamento, vedere una squadra votata a vincere la gara con coraggio. L'area tecnica sta provando ad inserire elementi che possano dare ulteriore qualità, ma guai a pensare che il nostro cammino possa essere più semplice rispetto a quello già complicatissimo dello scorso anno".

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"