GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
TECNICO AVVERSARIO

Allegri: "A Lecce per vincere e rimanere attaccati alle prime"

Scritto da Andrea Sperti  | 

Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, ha parlato subito dopo la sconfitta rimediata dai suoi contro il Benfica. A causa di questa batosta i bianconeri sono fuori dalla Champions League, la più importante competizione per club. Adesso a Lecce proveranno a dimenticare questa sconfitta per vincere e rimanere attaccati alle grandi che lottano per lo Scudetto. Ecco di seguito le parole del tecnico toscano:

“Siamo stati leggeri sui gol, dopo l'1-1 abbiamo subito il 2-1 immediatamente. Poi una occasione con Vlahovic e la reazione dopo il 4-1. Siamo dispiaciuti, arrabbiati perché usciamo dalla Champions ma ora dobbiamo pensare al campionato. Sabato a Lecce dobbiamo cercare di vincere perché siamo di rincorsa. La prima parte di stagione non è bella, dobbiamo fare uno sforzo e continuare a lavorare per restare attaccati alle prime della classe". 

Quanto ti sei arrabbiato per l'ingenuità di Cuadrado sul fallo che ha dato il 2-1?
"Già 2-3 volte dalla parte destra venivamo infilati, abbiamo regalato il terzo gol... Ma è inutile dire cosa potevamo fare meglio, ora pensiamo alle prossime: la prossima settimana nella sfida col PSG ci giocheremo la possibilità di andare almeno in Europa League". 

Dai giovani hai avuto la spinta alla reazione
"Sono contento dei ragazzi, hanno qualità. Miretti ha giocato tanto, al pari dei titolari. Soulé è entrato bene, bravo Iling. Potevamo sfruttare meglio alcune situazioni ma sono stati bravi. Soulé ha avuto un'occasione. Non serve abbattersi, queste cose non vorremmo succedessero ma succedono. Dobbiamo reagire, abbiamo un campionato da giocare: c'è un'Europa League da conquistare, non sarà facile, ci sono giocatori da recuperare. Da domani serve solo riprendere a lavorare. 

E adesso?
"Abbiamo quattro gare prime della sosta e dobbiamo fare bene, dobbiamo recuperare energie. Con tutti i ragazzi che ho a disposizione dobbiamo fare bene".