GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
IL MESSAGGIO

Gosens: "Siamo pronti per il Lecce"

Scritto da Andrea Sperti  | 

Nella giornata di ieri l'Inter di Simone Inzaghi ha svolto un allenamento congiunto con il Sant'Angelo Lodigiano. I nerazzurri, nell'amichevole, hanno avuto la meglio per 11-0 con reti di Dzeko (doppietta), Lautaro Martinez (doppietta, Calhanoglu, Lukaku, Dumfries, Mkhytarian, Gagliardini, Correa e Casadei.

Brozovic e compagni si stanno preparando al primo impegno ufficiale della stagione contro il Lecce sabato prossimo allo Stadio Via Del Mare. Inzaghi deve fare i conti con qualche acciaccato ma sta lavorando per non farsi trovare impreparato contro la truppa di Baroni. 

LE PAROLE DELL'ESTERNO 

Intervenuto ai microfoni di Inter Tv dopo l’amichevole vinta contro il Sant’Angelo Lodigiano, Robin Gosens ha parlato della sua attuale condizione fisica in vista dell’imminente partenza della Serie A: “Mi sento sempre meglio, soprattutto dopo l’ultimo infortunio che mi ha tenuto fuori qualche giorno. Anche stasera abbiamo messo minuti nelle gambe, siamo pronti per sabato per l’esordio contro il Lecce, con tantissima voglia di fare bene“.

Giallorossi e nerazzurri hanno vissuto un precampionato particolare, all’insegna delle sconfitte in amichevole e dei tanti gol subiti. Anche Baroni deve fare i conti con qualche acciacco e ieri sono stati in 4 i giocatori che hanno lavorato in differenziato rispetto al gruppo squadra, con Askildsen che non ha svolto la seduta. Ecco di seguito il report della società salentina: 

“È proseguita la preparazione dei giallorossi in vista del debutto in campionato in programma sabato 13 agosto alle 20:45 al Via del Mare con l'Inter. Squadra in campo per una doppia seduta d'allenamento all'Acaya Golf Resort & SPA. Tuia, Dermaku e Strefezza hanno seguito un programma di lavoro personalizzato. Askildsen è stato a riposo. Domani mattina allenamento sempre all'Acaya”.

In ogni caso la prima giornata è sempre un’incognita per tutti, con i calciatori che hanno ancora addosso i pesanti carichi di lavoro e gli allenatori che devono compiere le prime scelte di formazione. 


💬 Commenti