header logo

La strana storia che lascia un po' tutti perplessi. Nella parte più moderna del cimitero di Tricase, in provincia di Lecce, i defunti sovrappeso corrono il rischio di non trovare posto.

I loculi di dimensioni più larghe sono pochi, così, per i morti con dimensioni sopra la media, la tumulazione viene svolta nei loculi costruiti negli anni ‘80 e ’90. L'alternativa? Si può optare per la sepoltura a terra.

Il caso

La storia ha scatenato diverse polemiche, a partire dal caso più attuale. L'ultimo desiderio di una donna che chiedeva di essere tumulata accanto al marito e alla figlia, non ha potuto essere esaudito perché il loculo era troppo stretto per accogliere la salma. Una vicenda simile a quella vissuta da altre famiglie a Tricase. La criticità è strutturale: i nuovi loculi (sono stati costruiti più di 200), sono prefabbricati e hanno circa 75 centimetri di larghezza. La lunghezza e la profondità sono uguali a quelle delle sepolture costruite nelle vecchie cappelle degli anni '80 e '90, che però hanno una larghezza di 88 centimetri. E sono proprio quelli a fare la differenza in una sepoltura

La risposta del Comune

L'assessore all'Ambiente e ai Servizi cimiteriali di Tricase (Lecce), Rocco Piceci, ha replicato così: "Non c’è nessun caso di mancata sepoltura dei deceduti in sovrappeso, il nostro cimitero ha disponibilità di loculi per tutti. Lamentele del genere al mio ufficio non sono mai giunte. Nella zona nuova, in continuità con la vecchia realizzata negli anni 80 - spiega l'assessore - sono stati realizzati loculi prefabbricati che rispettano le misure previste dalla polizia mortuaria: 75 centimetri di larghezza, 70 di altezza e 2,25 metri di profondità. Nella vecchia zona cimiteriale, in cui i loculi realizzati in opera hanno misure più generose, procediamo ogni all'estumulazione di 104-115 salme e si liberano altrettanti loculi dopo un'occupazione di 25 anni: si tratta dello stesso numero della mortalità per anno di Tricase. Per inciso - continua Piceci - una persona che pesa più di 150 chili ha bisogno di una cassa larga 76 centimetri che nei nuovi loculi non entra, per questo viene posizionata nella zona vecchia", oppure sepolta nella terra. "Assicuro - conclude - che non abbiamo mai avuto un feretro nella camera mortuaria per più di mezza giornata, quindi il problema della carenza di loculi per persone obese semplicemente non esiste". 

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"