header logo

Brutto passo falso per il Lecce, che al Via del Mare ha perso di misura contro il Torino. Una gara dai due volti, con un crocevia: il gol di Buongiorno arrivato al termine del primo tempo, a causa di una dormita del reparto arretrato dei salentini.

La formazione di D'Aversa aveva creato tre interessanti situazioni di gioco nei primi 40 minuti, tuttavia nella ripresa ha fatto grossa fatica, anche per merito dei granata, che difendevano con tanti uomini.

Battuta d'arresto che non ci voleva per il Lecce, reduce da due pareggi contro Sassuolo e Udinese. Tutte e tre le gare sono state approcciate bene, però la squadra leccese è passata in svantaggio per propri errori.

Prima il fallo di mano di Baschirotto con i neroverdi, poi il pestone di Gendrey contro l'Udinese, ed infine l'errore di Gonzalez a favore di Buongiorno. Il Lecce deve tornare a correre ed il match di Coppa Italia può essere una buona occasione: al Via del Mare arriverà il Parma di Pecchia, che sta facendo molto bene in Serie B.

Il presidente Sticchi Damiani ha parlato così subito dopo il triplice fischio.

Sticchi Damiani su Lecce-Torino

“È stata una partita non bella, molto frammentata, in cui abbiamo creato 3 palle gol limpide nel primo tempo ed il Torino è riuscito a capitalizzare la sua unica occasione. Una gara in generale non particolarmente bella perché molto spezzettata”

Piccoli

Sticchi Damiani sui prossimi impegni del Lecce

"È inutile creare pressioni, questa squadra ha fatto un avvio di campionato importante. Ci sarebbe stato bene anche il pareggio, saremmo stati in linea con ciò che stiamo esprimendo. Affronteremo la Coppa Italia nel migliore dei modi e cercheremo di recuperare al più presto i punti lasciati col Torino, che francamente dispiacciono. Non c'era grande divario tra le due squadre".

Ramadani: “Se facciamo gol noi per primi parliamo di un’altra partita”
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"