header logo

Nell'ultima gara giocata contro la Salernitana, che è valsa la prima vittoria in trasferta dei giallorossi in questa stagione, con la fascia attorno al braccio, a guidare i propri compagni di squadra, c'era lui: Alexis Blin. In una partita così importante quanto determinante per il prosieguo della stagione, il guerriero giallorosso ha trascinato il gruppo attraverso la propria leadership e spirito di sacrificio, portando a casa una prestazione degna di nota per impegno e caparbietà in mezzo al campo. 

Oramai è uno dei veterani di questo club e, nonostante le pressioni si facciano sentire, la sua professionalità e il suo carisma sul rettangolo verde, lo rendono un esempio e un beniamino acclamato all'interno dell'intero ambiente salentino.

I punti del Lecce con Blin in campo

Blin contro la Salernitana
Blin contro la Salernitana

Autore di due assist in questa stagione, Blin è sceso in campo in 22 occasioni, otto delle quali dal primo minuto, con una media di 43 minuti a partita. Con lui il Lecce ha ottenuto 26 punti frutto di: sei vittorie (contro Lazio, Salernitana, Genoa, Frosinone e Fiorentina) e otto pareggi (contro Fiorentina, Monza, Milan, Verona, Bologna, Empoli, Cagliari e Frosinone). Alexis è un elemento imprescindibile all'interno dello scacchiere giallorosso e lo dimostrano non solo i numeri ma anche i diversi ruoli che può occupare durante una partita. Lo abbiamo più volte ripetuto, il francese è il jolly di questa squadra, rappresentando un vantaggio non indifferente, specie in situazioni di emergenza.

Il percorso di Blin con la maglia del Lecce

Con l'ultima partita giocata, sono 88 in totale le apparizioni di Blin con il club di via Colonnello Costadura. Arrivato nel 2021 dall'Amiens, il centrocampista di Le Mans ha vinto nel Salento un campionato di Serie B e festeggiato una salvezza durante l'ultima annata sportiva. In ambito realizzativo, invece, sono due le reti (l'ultima datata al 19 febbraio dello scorso anno contro l'Atalanta al Gewiss Stadium) e quattro assist con questi colori addosso. 

In questo finale di stagione sarà, certamente, un valore aggiunto per il suo nuovo allenatore Gotti, considerata anche l'assenza definitiva di Kaba fino al nuovo campionato. Con lui la squadra ha un riferimento (tattico e carismatico) sul quale fare affidamento e lui è pronto a prendersi sulle spalle il gruppo per trascinarlo alla vittoria finale, nella speranza di poter gioire assieme a lui tanti altri successi collettivi.

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Liguori: "Gotti mi ha impressionato: trasmette sicurezza e serenità"