SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
MEDIA VOTO

La media voto PL della difesa: Lucioni-Dermaku una garanzia, sorprende Gendrey

Scritto da Pierpaolo Verri  | 
foto di Giulio Paliaga

La sosta invernale è il periodo ideale per i primi bilanci del campionato. L'analisi della media voto dei calciatori nelle pagine di Pianetalecce fotografa in maniera efficace i top ei (pochi) flop di questa prima metà di stagione in casa giallorossa.  

La difesa, numeri alla mano, ha rappresentato uno dei punti di forza del Lecce di Marco Baroni. I giallorossi vantano la seconda miglior retroguardia del torneo con 15 reti subite in 17 partite, mentre il portiere Gabriel è riuscito a mantenere inviolata la propria porta in ben 7 delle sue 15 apparizioni in campionato. La media voto del pacchetto arretrato, quindi, rispecchia l'efficienza difensiva della compagine salentina. 

Partendo dagli estremi difensori, Gabriel è senza ombra di dubbio uno dei portieri più forti e affidabili del torneo cadetto. Il Lecce è la squadra che concede meno occasioni da gol in tutta la Serie B (appena 1,13 xGA per partita) e ciò fa sì che il brasiliano sia poco sollecitato ma non per questo meno importante negli equilibri di squadra. Gabriel, infatti, vanta una media voto di 6,13 , figlia di una grande costanza di rendimento. Basti pensare che in 15 partite è risultato insufficiente in una sola occasione. Alle sue spalle, è stato abile a sfruttare il suo momento anche il leccese Marco Bleve - subentrato a Gabriel nelle sfide contro Brescia e Cosenza - che finora ha una media voto di 6,5 , figlia di un 7 e di un 6.

Passando al reparto dei difensori, una fase difensiva granitica non può che esaltare le performance dei marcatori. La coppia di centrali titolari composta da Fabio Lucioni e Kastriot Dermaku si attesta su una media voto ben superiore alla sufficienza. Il capitano giallorosso infatti vanta una media voto di 6,41 (con un picco massimo di 8,5 a fronte di un minimo di 5,5), mentre il nazionale albanese si attesta a quota 6,43. Molto bene, tuttavia, hanno fatto anche le “riserve". Biagio Meccariello, ceduto alla SPAL, ha chiuso la sua esperienza in giallorosso con una media voto di 6,67 (molto elevate poiché parametrica sulle sole sei partite in cui è stato suscettibile di valutazione), mentre Alessandro Tuia, autore di un promettente inizio di campionato, detiene una media voto di 6,28

Il grafico completo relativo ai portieri e ai marcatori

Alti e bassi, invece, sul fronte terzini, dove la sorpresa è senza dubbio Valentin Gendrey . Il laterale destro classe '00, dopo un inizio sottotono, è andato in crescendo, guadagnando la fiducia di mister Baroni a suon di prestazioni monstre. Al francese, infatti, spetta la palma di miglior terzino per rendimento, con un media voto di 6,35 su 14 partite giocate. Bene ha fatto anche la sua alternativa, ovvero Arturo Calabresi . Il terzino ex Bologna non ha mai fatto mancare il suo contributo ogni qualvolta chiamato in causa e in campionato ha una media voto di 6,3 seppur su sole sei partite valutate. 

Situazione diversa, invece, lungo l'out di sinistra. Il laterale mancino con il miglior media voto è Antonio Barreca ( 6,11 ), che ha messo in mostra una buona costanza di rendimento pur essendo stato protagonista, tuttavia, di alcuni alti e bassi nel corso della sua prima parte di stagione in giallorosso. Non raggiunge invece la sufficienza Antonino Gallo , che si ferma ad una media voto di 5,9 . Tuttavia, dopo un inizio un po' deludente, va sottolineato come il terzino di scuola Palermo sia andato in crescendo nel corso delle ultime apparizioni. Solo due valutazioni, infine, per Brayan Vera : il colombiano, ai margini del progetto giallorosso, non va oltre il 5,25 di media.

Il grafico completo relativo ai terzini