SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
MISTER AVVERSARIO

Monza, Stroppa: "Il Lecce è il peggior avversario da affrontare ora"

Scritto da Andrea Sperti  | 

Giovanni Stroppa, tecnico del Monza, ha parlato della sfida di domani contro il Lecce in conferenza stampa:

SQUADRA – “Ci sono tante possibilità di migliorare. La squadra è lontana nella sua completezza, nel recupero degli acciaccati. Ci sono cose positive e cose meno positive. C'è da lavorare e fare risultati, che è la cosa principale. Le prestazioni ci sono e miglioreranno ancora, ma nel mezzo c'è l'aspetto fondamentale dei punti. Con il Pordenone questa cosa poteva essere un macigno, la squadra ha continuato a lavorare e ha meritato ampiamente la vittoria. Portiamo a casa questo bicchiere mezzo pieno perchè la positività dei punti ci fa lavorare bene".

LECCE -  "Il Lecce lo metto sullo stesso livello della trasferta di Pisa: è in salute, crede in quello che fa, è in pieno entusiasmo, è l'avversario più difficile in questo momento. Li conosciamo bene. Ai miei calciatori ho detto che dobbiamo migliorare l'aspetto individuale, nella mentalità, nei corpi a corpo. Ci dobbiamo "sporcare" un po' di più per far uscire le nostre qualità individuali. Dobbiamo avere voglia di vincere i duelli. L'insieme può fare la differenza. Dobbiamo essere più presenti, più "liberi": a volte ho la sensazione che pensiamo troppo. Più coraggio, più spensieratezza:le qualità ci sono". 

ATTACCO GIALLOROSSO – “Non tralascerei altri elementi, non faccio nomi. Hanno preso degli stranieri, giovani, molto importanti, e non è facile prenderli e averli subito pronti. Ci sono elementi di personalità, di qualità tecnica, di gamba, allenata benissimo, Baroni ha dato un'identità precisa. Di Mariano e Coda sono determinanti in questa categoria: il primo l'ha fatto a Venezia,il secondo ogni anno continua ad avere numeri importanti".