header logo

Domenica 3 Settembre, alle ore 20:45, il Via del Mare tornerà a tingersi di giallorosso in vista della terza giornata di campionato che vedrà opporsi Lecce e Salernitana.

I giallorossi, dopo l’ultimo successo interno della prima giornata contro la Lazio di Maurizio Sarri, cercano la seconda vittoria consecutiva davanti al proprio pubblico. Un dato, mai registrato nelle prime tre giornate di campionato da quando i salentini partecipano alla Serie A.

La Salernitana, invece, allenata da Paulo Sousa è reduce da due pareggi consecutivi contro Roma e Udinese, rispettivamente con il risultato di 2-2 allo Stadio Olimpico e 1-1 all’Arechi, ed è a caccia del primo successo in campionato, provando a replicare il risultato della passata stagione, risalente allo scorso 27 Gennaio, quando i granata s’imposero in Salento con il punteggio di 2-1 e le reti di Vilhena e Dia.

La Salernitana, con i due punti guadagnati nelle precedenti sfide di campionato, ha registrato un’imbattibilità mai verificatasi nel corso della propria storia da quando gioca in Serie A. Infatti, nelle prime due giornate, non era mai riuscita a non perdere una partita.

L’ultima volta che i campani ottennero una striscia di almeno tre pareggi consecutivi, risale alla scorsa stagione, nel periodo tra marzo e aprile, quando guadagnarono sei punti in sei partite, frutto di sei pareggi di fila.

In panchina c’era sempre Paulo Sousa, subentrato a Nicola, che aveva debuttato con una sconfitta e una vittoria rispettivamente contro Lazio e Monza. Nel periodo successivo, però, la squadra non riuscì più a vincere, collezionando una serie ininterrotta di pareggi, rispettivamente contro: Sampdoria, con il risultato di 0-0, Milan con il punteggio di 1-1 e gol di Dia; Bologna per 2-2 e reti di Pirola e Dia; infine contro Spezia, Inter e Torino terminate con il risultato finale di 1-1, prima di tornare alla vittoria contro il Sassuolo.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"