header logo

29 dicembre 2004. Praticamente parliamo di un 2005, un ragazzo giovanissimo ed un prospetto molto interessante, da far crescere con cautela e senza fretta, evitando di caricarlo di pressioni che possono trasformarsi in errori evitabili.

Jeppe Corfitzen questa estate è stato convocato per il ritiro di Folgaria ed ha disputato tutte le amichevoli precampionato giocate dai giallorossi. È stato utilizzato a destra, come alternativa ad Almqvist e Strefezza, ed ha dimostrato di avere doti e potenzialità importanti, sulle quali si può lavorare per trasformarle in qualità utili al gioco di D’Aversa.

Proprio lui, il mister giallorosso ha confermato le attese e le aspettative sul ragazzo, scegliendolo nel gruppone dei Primavera per portarlo stabilmente in prima squadra. Jeppe sta lavorando duro, in attesa del suo esordio in Serie A, dopo quello avvenuto in Coppa Italia nel match vinto per 1 a 0 contro il Como di Moreno Longo.

Lo scorso anno è stato uno dei protagonisti dell’incredibile vittoria ottenuta dello Scudetto ottenuto dal Lecce Primavera. Ha disputato 29 partite con la maglia giallorossa e segnato 9 gol nella stagione regolare, più uno bellissimo contro il Sassuolo in semifinale: un tiro a giro che non ha lasciato campo al portiere avversario.

Complice l’assenza di Banda, che potrebbe tornare a fine ottobre per la trasferta di Udine, mister D’Aversa si ritrova in affanno sull’esterno, dato che anche Sansone non pare al top della forma o pronto per dare una mano concreta alla squadra. Ecco, quindi, che Jeppe Corfitzen potrebbe ritagliarsi il suo spazio, magari a partita in corso, per provare a scalare le gerarchie ed iniziare a prendere confidenza con un campionato difficile come la Serie A. 

D’Aversa, a dire il vero, potrebbe buttarlo nella mischia già questa sera, magari nella ripresa, per far rifiatare uno tra Strefezza ed Almqvist. Il classe 2004 giocherebbe ovunque pur di esordire e scalpita per vedere il suo numero sulla lavagnetta luminosa. 

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"