GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
ZERO GOL

Falcone ha chiuso la saracinesca: con la Sampdoria primo clean sheet

Scritto da Andrea Sperti  | 

Finalmente. Lo abbiamo esclamato tutti al termine della sfida di ieri contro la Sampdoria e di sicuro lo avrà pensato anche Wladimiro Falcone al triplice fischio del Signor Doveri.

Finalmente il Lecce non ha subito gol, finalmente l’estremo difensore giallorosso ha abbassato la saracinesca della sua porta ottenendo il primo clean sheet di questa stagione.

In questo campionato i salentini hanno subito “solo” 17 gol, un ottimo bottino considerando le 15 partite disputate. Mai, però, erano riusciti a mantenere la porta inviolata, subendo sempre almeno una rete, a volte per disattenzioni ed errori evitabili.

La linea difensiva del Lecce fa davvero paura e per nomi e rendimento ha poco a che fare con le zone calde della classifica. Umtiti, Pongracic, Baschirotto e Gallo hanno giocato una partita perfetta ieri, concedendo pochissimo ad una squadra che, ad un certo punto, si è riversata in avanti praticamente con tutti i suoi effettivi.

In generale, il Lecce di Baroni ha sempre lavorato in modo impeccabile sulla fase difensiva, sia lo scorso anno nel campionato cadetto che in questa stagione in Serie A. 

L’arrivo di Samuel Umtiti non era, come ha detto qualcuno questa estate, solo un’operazione di marketing. Il francese ha recuperato la forma fisica e si è messo a servizio della squadra, ritornando utile in campo ma anche al di fuori del rettangolo verde, con consigli e trucchi del mestiere per i suoi compagni più giovani.

Anche Marin Pongracic si è inserito subito bene in questo Lecce formato battaglia, fornendo prestazioni di un’efficacia e di un’eleganza viste raramente nel Salento. Baschirotto, Falcone e Gallo, dal canto loro, rappresentano piacevoli sorprese nel massimo campionato italiano. I due difensori non avevano mai giocato nella massima serie ma ormai sembrano veterani della categoria, mentre l’estremo difensore giallorosso aveva disputato solo qualche gara con la Sampdoria lo scorso anno, sebbene questa sia la prima vera esperienza da titolare n un club di Serie A. Dispiace che Mancini non abbia pensato a nessuno di loro per le amichevoli contro Austria ed Albania ma se avranno questo rendimento anche nella seconda parte di campionato sarà impossibile ignorarli. 

Menzione di merito anche per Valentin Gendrey, un giovane che deve migliorare tanto ma che ha tirato la carretta fino ad ora, commettendo sì qualche errore ma giocando con continuità in un ruolo molto delicato.

Insomma, finalmente il Lecce ha chiuso una gara con 0 gol subiti, un traguardo che tutti volevano da tempo e che la truppa di Baroni è riuscita a conquistare nella partita, fino a qui, più importante della stagione.