header logo

La nuova stagione del Lecce targato Roberto D’Aversa ha inizio oggi, con la prima delle 4 amichevoli in programma. La formazione giallorossa scende in campo con il consueto 433 nel match contro il Postal. In porta c’è Bleve; in difesa Venuti, Romagnoli, Pongracic e Gallo; a centrocampo Gonzalez, capitan Blin e Maleh; in avanti Strefezza, Ceesay e Di Francesco.

Lecce-Postal, la cronaca del primo tempo 

Il primo tiro della nuova stagione porta la firma di Antonino Gallo che, dopo appena due minuti, calcia alto sopra la traversa. 3 minuti più tardi, invece, Youssef Maleh trova la prima rete del nuovo corso, concludendo una manovra avvolgente.

Qualche minuto più tardi è Strefezza a trovare la via del gol, mentre dopo un quarto d’ora di gioco ancora Maleh finalizza una splendida azione orchestrata da Strefezza e Gonzalez.

Dopo circa 20 minuti di gioco, Strefezza lascia il campo a causa di una botta. Al suo posto entra il giovane Corfitzen. Il classe 2004 prima fornisce un assist al bacio per Ceesay e poi realizza un gol di qualità. 

Alla mezz’ora di gioco, Bleve sbaglia il controllo e permette agli avversari di realizzare la loro prima rete. L’appoggio di Romagnoli non era facile da gestire ma l’estremo difensore giallorosso manca completamente lo stop. 

A 10 minuti dalla fine, Assan Ceesay realizza la rete del 6 a 1, incornando un assist al bacio di Lorenzo Venuti. 

Nel finale di frazione Federico Di Francesco batte Brancolini e sigla la rete del 7 a 1, con un preciso fendente che si perde all’angolino.

Lecce-Postal, la cronaca del secondo tempo

Nella seconda frazione di gioco D’Aversa effettua molte modifiche all’undici iniziali. Dentro Dorgu, Listkowski, Vulturar, Rodriguez, McJannet, Bjorkengen, Berisha, Lemmens e Pascalau. 

Al nono minuto della ripresa Listkowski batte Bleve, nel frattempo passato a difendere i pali della squadra avversaria, e porta il risultato sull’8 a 1. Berisha, nel frattempo, prima conquista il penalty e poi scaraventa una fucilata alle spalle di Bleve, trovando il gol del 9 a1. 

Il 10 a 1 dei giallorossi porta la firma di Corfitzen, autore di una doppietta. Il giovane esterno sta mettendo in mostra tutte le sue doti tecniche e fisiche. 

Al 25esimo della ripresa, D'aversa inserisce anche Burnete, giovane prodotto della Primavera che nella passata stagione ha vinto il titolo di capocannoniere del campionato Primavera. Due minuti più tardi Dorgu sigla la rete dell'11 a 1, con un piattone preciso da pochi passi. 

Alla mezzora è Berisha a siglare la sua personale doppietta, con un'altro gol di pregevole fattura. Un minuto dopo Burnete porta il parziale sul 13 a 1, con un tocco ravvicinato imparabile per l'incolpevole Bleve. 

Pablo Rodriguez realizza il 14 a 1 con un'azione personale che si conclude con una botta precisa sotto la traversa. 

Il Lecce realizza anche la rete del 15 a 1 ma purtroppo la nebbia fitta non permette di vedere il resto del match ed il marcatore della rete. 

Lecce-Postal, considerazioni sparse sull’incontro

Ovviamente una partita del genere non lascia troppe indicazioni rilevanti, ma intanto abbiamo visto un Lecce vivo, che ha provato a mettere in pratica le direttive del suo allenatore, con un nuovo credo tattico che ha bisogno di tempo per essere assimilato.

I giallorossi hanno dettato i tempi del gioco, proposto una pressione costante e messo in mostra gli inserimenti dei centrocampisti, con Maleh che, fino a quando le gambe hanno retto, ha dato dimostrazione di voler incidere fin dalle prime battute di questa stagione.

Blin ha indossato la fascia di capitano in assenza di Morten Hjulmand ed ha disputato la sua solita partita generosa. Gallo e Venuti si sono mossi bene nella prima frazione di gioco ed anche Corfitzen è entrato con entusiasmo e qualità, lasciando intravedere le sue potenzialità. Per Strefezza, invece, dovrebbe trattarsi solo di una botta, da monitorare nelle prossime ore.  

Nella ripresa hanno visto il campo le cosiddette “secondo linee”. Sono scesi sul terreno di gioco anche diversi ragazzi della Primavera, ai quali è stata concessa l'occasione di mettersi in mostra per dimostrare il proprio valore. Sabato è prevista un'altra amichevole e già la seconda gara amichevole potrà dare indicazioni maggiori e permetterci di sviluppare considerazioni più precise. 

Lecce-Postal, ecco chi ha lavorato in differenziato

Baschirotto, Dermaku, Hjulmand, Banda, Helgason, Almqvist e Rafia hanno svolto un lavoro personalizzato. Ricordiamo che l'ex Pescara, ufficializzato oggi attraverso una nota del club, è arrivato oggi, ma ha già lavorato con alcuni suoi compagni per non perdere nemmeno un minuto della sua nuova avventura. 

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"