header logo

Il Monza non è lo stesso dello scorso campionato. Almeno dopo le prime tre giornate di campionato in cui ha raccolto una vittoria contro l'Empoli alla seconda di campionato e poi due sconfitte contro l'Inter e l'Atalanta, le due nerazzurre italiane. 

Raffaele Palladino, l'allenatore dei lombardi, prova a stemperare i toni:

Oggi abbiamo affrontato una squadra forte, con grande individualità e valori, mi hanno impressionato e non a caso ambiscono a posti alti. Ai miei ragazzi ho chiesto coraggio e per gran parte dei primi 45' è stato fatto, il rammarico è aver preso il secondo gol perché dopo il 3-0 è stato impossibile riprenderla e ci siamo ‘arresi’. Sono convinto però che questa sconfitta ci farà crescere. Non dobbiamo vincere queste partite, siamo consapevoli che gli scontri diretti sono altri.

In realtà però non sembra essere molto contento del mercato che ha condotto Adriano Galliani in questa sessione estiva visto che a Sky ha dichiarato che sente la mancanza dell'incisività sotto porta di un laterale difensivo come Carlos Augusto, finito in estate all'Inter:

“È complicato andare a ritrovare quei gol da un'altra parte - 6 nella scorsa stagione, insieme a 5 assist - ma ci proveremo, è compito mio mettere la squadra nelle condizioni di poter fare il massimo anche sul piano realizzativo”.

Belle parole spese anche per l'ex Lorenzo Colombo che è partito dalla panchina per entrare in corsa:

Colombo quando è entrato ha fatto vedere di avere caratteristiche differenti e sono sicuro che potrà far bene.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"