SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
ENTUSIASMO

Cittadella, Tounkara: "Avevamo studiato bene il Lecce, credo sia una svolta"

Scritto da Filippo Verri  | 

Mamadou Tounkara, protagonista nel successo del Cittadella sul campo del Lecce in quanto marcatore della seconda rete, ha commentato il risultato del Via del Mare ai microfoni di padovaoggi.it:

IL GOL - "Sono tanto felice per il gol. Non vedevo l'ora che arrivasse la rete ed è arrivata in un momento bello. Sono contento per la vittoria, per la squadra e per tutti. L'esultanza? La faccio dai tempi della Viterbese, siccome mi soprannominano "La Pantera", imito i gesti del felino dopo ogni rete. 

Questo gol lo dedico a me stesso, al lavoro che sto facendo. Tra infortuni e tutto quanto, non è stato facile trovare questo gol. Poi questa rete la dedico anche a Martina, la mia ragazza, e a mia figlia."

IL CAMPIONATO - "Adesso credo sia una svolta e una ripartenza. Da qui alla fine del campionato. Il mister, prima di tutto, lo voglio ringraziare per le opportunità che mi dà. Anche per lui non è stato facile aspettarmi. 

Dovevo farmi trovare pronto questa volta e sono grato per la fiducia che mi ha dato, ripagandolo con un gol. Noi ci crediamo ogni domenica. Siamo scesi con la mentalità giusta, credendo che potevamo vincere a Lecce e ce l'abbiamo fatta. 

Se stiamo bene, mettiamo in difficoltà chiunque. Siamo scesi in campo convinti di potercela fare ed abbiamo ottenuta la vittoria."

IL LECCE - "Abbiamo studiato bene i salentini nei due giorni di avvicinamento alla partita, poi abbiamo trovato il gol subito. Abbiamo fatto le cose giuste ed abbiamo portato a casa il risultato che volevamo. La svolta della stagione l'affermazione al Via del Mare? Speriamo di si, perché quando stiamo bene in campo, mettiamo in difficoltà chiunque ed è quello che cerchiamo sempre di fare. 

Dobbiamo stare concentrati e bene con la testa, per raccogliere i risultati che vogliamo. È stata la vittoria del gruppo. Lotta e sacrificio, abbiamo dato il massimo, giocando sempre concentrati. Mancavano anche tanti giocatori, ma non si è notato. Abbiamo dato il meglio di noi stessi, sacrificandoci per il compagno. 

Ora dobbiamo dimenticarci tutto, abbiamo tirato un bel sospiro di sollievo, ma abbiamo già un'altra partita da preparare domenica. Sicuramente con la squadra che abbiamo, non ci meritiamo dove siamo adesso in classifica."


💬 Commenti