header logo

Al Mazzotta di San Pancrazio Salentino regnano la tattica e l'equilibro: il match del Gallipoli contro la Paganese termina con un pareggio, con le due compagini che non riescono a farsi del male, muovendo però la classifica con un punto per parte.

Il tecnico Carrozza ripropone il suo consueto 3-5-2: in porta confermatissimo Passaseo, il terzetto difensivo è formato invece da Bianco, De Nova e Trinchera. Corsie esterne affidate a Marocco e a Benvenga, mentre a completare il centrocampo sono capitan Scialpi, Sansò e Montagnolo. Coppia d'attacco formata da Nestola e Artigas. 

La prima frazione di gara parte in maniera scoppiettante: pronti via, dopo solo quattro minuti è Sansò a portare in vantaggio i suoi, grazie soprattutto a Benvenga che dalla destra mette in mezzo un pallone delizioso. Il numero 8 insacca e porta il risultato sull’1.0. Al minuto 9 arriva anche il raddoppio dei gallipolini sempre con lo stesso Sansò, ma il direttore di gara annulla la rete per fuorigioco attivo. 

Da questo momento in poi, la Paganese riesce a prendere le misure dopo i 10 minuti iniziali di sbandamento: all’11’ arriva la conclusione di Coquin a ridosso dell’area, con il pallone che termina di poco a lato. Al minuto 40 è invece Orefice a tentare la giocata da limite, ma il tiro è debole e centrale. Dopo tre minuti è ancora il 10 della squadra ospite a rendersi protagonista, ma Passaseo risponde presente e respinge la sfera.

Nella ripresa è la Paganese a partire forte: al minuto 48’ infatti Orefice approfitta di una disattenzione difensiva e spedisce in rete il gol del pareggio. Tutto da rifare per i giallorossi. Dopo tre minuti altra azione pericolosa dei biancoazzurri, con Coquin che si mette in proprio scartando un difensore e conclude in porta, ma Passaseo non si fa trovare impreparato. 

Dopo due terzi di gara, mister Carrozza opta per un doppio cambio, facendo entrare Anzano e Miggiano per Marocco e Montagnolo. Ma al minuto 68’ è nuovamente Orefice ad andare vicino al gol, tirando fuori dal cilindro una conclusione a giro dal limite dell’area: la palla esce però fuori di un soffio. 

Verso la fine del match entrano in campo anche Iurato, che spreca un pallone da ottima posizione con una conclusione centrale, e Caputo, che torna a respirare l’odore del campo dopo aver scontato tre giornate di squalifica.
Si conclude in questo modo, dunque, la gara tra Gallipoli e Paganese: un buon punto guadagnato contro una delle squadre più in forma del girone, approccio del secondo tempo quanto meno da rivedere per i gallipolini.

Gallipoli-Paganese: il tabellino

Gallipoli (3-5-2): Passaseo; Bianco, De Nova, Trinchera; Marocco (57' Anzano), Sansó (71' Caputo), Scialpi, Montagnolo (57' Miggiano), Benvenga; Nestola, Artigas (64' Iurato).
A disposizione: Ferilli, Fruci, Tommasone, Mariano, Ranieri.
Allenatore: Carrozza

Paganese (4-3-3): Pinestro; De Feo (78' Fesola), Galeotafiore, Coquin (57' Faiello), Langella, Orefice, Del Gesso, Ianniello, Mancino (69' Iannone), Porzio, Esposito G.
A disposizione: Esposito S., Trezza, Caruso, Semonella, Ferulli, Di Franco.
Allenatore: Agovino

Marcatori: 4' Sansò, 48' Orefice

Recupero: 5' pt, 5' st

Ammonizioni: Coquin

Espulsioni: /

Lecce-Sassuolo, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"