GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
CAMBI DI FORMAZIONE

Manca poco a Lecce-Juventus: che novità potremmo vedere?

Scritto da Andrea Sperti  | 

Ormai manca davvero poco alla sfida del Via Del Mare tra Lecce-Juventus. Oggi Marco Baroni, tecnico della compagine giallorossa, parlerà in conferenza stampa ma nel frattempo proveremo a darvi qualche piccolo spunto di riflessione, immaginando reparto per reparto le novità che potrebbe apportare alla squadra in vista della sfida di domani.

Difesa

Non abbiamo considerato la porta perché Falcone è confermatissimo tra i pali. In difesa, invece, Baroni potrebbe decidere di riportare nuovamente Baschirotto a destra al posto di Gendrey, per far spazio dal primo minuto a Samuel Umtiti. L’esperienza dell’ex Barcellona serve in partite come queste, così come la fisicità dell’ex Ascoli. La Juventus ha diversi giocatori sopra il metro e novanta ed il Lecce dovrà battagliare centimetro su centimetro se vorrà ottenere un risultato positivo.

Centrocampo

Blin si o Blin no? Forse. Non sappiamo se opterà per inserire Blin nel ruolo di mezz’ala, ma questa sembrerebbe davvero l’occasione giusta per farlo. Askildsen è sembrato in riserva contro il Bologna e un turno di riposo potrebbe fargli comodo. Difficilmente, in ogni caso, Baroni si priverà del capitano Morten Hjulmand e del suo tuttocampista Joan Gonzalez.

Attacco

Oudin ha giocato una buona ripresa a Bologna e forse si è conquistato una maglia da titolare contro i bianconeri. Banda, al contrario, dopo un avvio scoppiettante, sta pagando un calo fisiologico e potrebbe rappresentare un’arma nella ripresa, magari con le difese più stanche. Ceesay e Strefezza, invece, dovrebbero essere lì, pronti a segnare gol importanti in una sfida di altissimo livello.

Più che i nomi e il modulo, ci aspettiamo che cambi l’atteggiamento della squadra. Il Lecce per salvarsi deve correre più degli altri e lottare su ogni pallone. Grinta, voglia e sudore non devono mai mancare, solo così possiamo raggiungere l’obiettivo finale.