header logo

È un Marco Baroni raggiante quello che si è presentato davanti ai microfoni di Sky Sport per commentare la vittoria del Lecce di ieri contro il Pordenone e del campionato di Serie B. Il tecnico giallorosso è arrivato nel Salento con un chiaro obiettivo ed ha compiuto un’impresa straordinaria insieme a tutti i suoi ragazzi, festeggiando ieri un successo meritato e voluto. 

Ecco di seguito le dichiarazioni dell’allenatore salentino:

“Era giusto così, abbiamo festeggiato un campionato straordinario ed è merito di questi ragazzi incredibili, un gruppo che si è costruito allenamento dopo allenamento ed è bellissimo che tutto ciò accada davanti alla nostra gente. Avevo fatto una promessa a Corvino, che lo avrei riportato a casa sua insieme alla sua città, in Serie A. Quando hai la fortuna di vincere con un gruppo così e di gioire con tutta questa gente, sono emozioni indescrivibili. Io sono stato qua 34 anni fa come calciatore, mi hanno fatto crescere e avevo un debito, sono tornato qua e ho gioito. Ha vinto la squadra che ha espresso un bellissimo calcio, anche nel rispetto dell’avversario. Dedico la promozione a tutta la gente e alla proprietà”.

Lo abbiamo visto visibilmente emozionato a fine gara e non poteva essere altrimenti. Lui che 34 anni fa è arrivato a Lecce come calciatore ed ha conquistato una incredibile salvezza con i giallorossi, adesso fa parte di nuovo della storia di questo club. La compagine salentina ha vinto uno dei campionati più equilibrati e difficili della storia del calcio italiano, puntando sulla continuità e sulla voglia di riscatto e di vittoria di tanti suoi elementi.

Adesso è presto per parlare di futuro. Ora è tempo di festeggiare e prendersi il giusto tributo, da parte di una terra innamorata persa della sua squadra, che ieri ha dimostrato ancora una volta di meritare tutto l’affetto smisurato della sua gente.

locandina open day
locandina open day
Ciro e Michele, eroi senza tempo
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"

💬 Commenti