header logo

Lecce Primavera in campo oggi alle 14 nella terzultima giornata di campionato, turno infrasettimanale a San Pietro in Lama. La pioggia abbastanza insistente ha sicuramente influenzato il match contro il Sassuolo, squadra arrivata nel Salento con l'obiettivo di strappare punti in ottica play-off. I padroni di casa, dal canto loro, erano chiamati ad ipotecare il primo posto in classifica e voltare pagina dopo i 2 punti in 4 partite ottenuti con Juventus, Milan, Torino e Fiorentina.

Tra l'altro, proprio i granata e i viola, inseguono i giallorossi in classifica e nella giornata di ieri avevano accorciato vincendo le rispettive gare.
Per fortuna, la marcia del Lecce è ripresa ed a decidere l'incontro ci ha pensato il solito Burnete. Il classe 2004 è sempre più capocannoniere del campionato in virtù delle sue 19 reti; quest'oggi ha insaccato con freddezza un ottimo cross rasoterra arrivato dalla sinistra dai piedi di Salomaa, rientrato tra i titolari dopo due partite out per infortunio.

La gara è stata equilibrata, in particolar modo nel primo tempo; al Lecce si può rimproverare solo un approccio troppo molle al secondo parziale, poiché nei primi minuti gli ospiti hanno avuto l'opportunità di pareggiare in due situazioni ed un palo ha salvato Borbei e compagni.

Nel complesso, la prestazione, anche se non brillante, è stata positiva. Era necessario tornare a vincere dopo un filotto negativo e la formazione di Coppitelli lo ha fatto, allungano nuovamente sulle rivali. Ora al Lecce basta davvero poco per garantirsi il primo posto alla fine della regular season. I salentini, infatti, sono a +4 sulla seconda a 2 giornate dalla fine, dunque basterebbe una vittoria nelle ultime due uscite per chiudere al primo posto e saltare un turno delle fasi finali. Le ultime giornate saranno contro Atalanta ed Hellas Verona.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"