header logo

L’allenatore del Lecce Roberto D’Aversa è stato intervistato per Radio TV Serie A con RDS a margine dell’incontro tra allenatori e arbitri di Serie A che si è tenuto ieri a Lissone.

Mentalità e lavoro

“Mi sta piacendo la mentalità che hanno i miei ragazzi, è il gruppo con l’età media più bassa della Serie A TIM, una delle più basse in Europa e lavorare con noi durante la settimana è gratificante perché ci sono tanti giovani che vogliono imparare e lavorano con intensità”.

Calendario e percorso

“Guardando inizialmente il calendario si poteva pensare di non riuscire a fare così tanti punti, però noi lavoriamo per ottenere il massimo e in queste partite forse abbiamo fatto anche qualcosa in più. Pur con tanti giocatori stranieri c’è un senso d’appartenenza non comune in questo gruppo e devo dire siano stati bravi sia il Club che i direttori che nonostante operino sul mercato internazionale sono bravi a trasmettere questo”.

Classifica e lotta salvezza

“La classifica dobbiamo vederla perché ci impegniamo per ottenere dei risultati e i risultati in questo momento ci stanno premiando, ma la dobbiamo guardare in ottica del nostro obiettivo, perché siamo più vicini al nostro obiettivo che è la salvezza. Essendo una squadra molto giovane e inesperta dobbiamo lavorare sulle ali dell’entusiasmo, che però non si deve trasformare in presunzione. Per come sono partite le squadre quest’anno la quota salvezza è più alta che la passata stagione”.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"