L'ESTERNO

Pezzella, manca ancora qualcosa

Scritto da Andrea Sperti  | 

Il Lecce durante l’ultimo calciomercato estivo ha deciso di intervenire sulla fascia sinistra per assicurarsi un terzino che potesse dare fiato ad Antonino Gallo, dopo il ritorno alla base di Antonio Barreca.

I giallorossi inizialmente avevano puntato su Gianluca Frabotta ma negli ultimi giorni di mercato hanno virato su Giuseppe Pezzella, lasciando partire il laterale di proprietà della Juventus verso Frosinone.

L’ex terzino dell’Atalanta è arrivato nel Salento in una condizione fisica non ottimale, a causa della mancata preparazione con il Parma, club proprietario del suo cartellino. Il laterale sinistro sapeva di dover partire ed è stato ai margini della rosa di Pecchia, allenandosi a parte e non con il resto del gruppo.

In queste prime giornate ha disputato diverse partite, o dal primo minuto o subentrando dalla panchina. Ciò che si nota subito è la mancanza di freschezza atletica, soprattutto quando prova a spingere contro gli esterni o i centrocampisti delle formazioni avversarie. 

Ci aspettavamo un terzino più pronto, magari capace di interpretare con più convinzione le due fasi. Invece Pezzella sembra ancora appannato, come se gli mancasse qualcosa per essere al livello degli altri.

Il dualismo con Gallo, giovane di prospettiva e senza dubbio elemento stimato da Baroni, può rappresentare uno stimolo ulteriore per il terzino campano, che dopo la scorsa stagione, nella quale ha giocato anche in Europa, adesso ha bisogno di confermarsi in questa categoria.

Ci sono ancora tante partite per dimostrare il suo valore e forse gli errori nei passaggi e nelle letture spariranno non appena il fisico andrà di pari passo con la testa. Lavoro duro e voglia di lottare per questa maglia sono due componenti che non devono mancare se giochi nel Lecce e, soprattutto, se lotti per non retrocedere in un campionato difficile come la Serie A.  

Giuseppe vuole prendersi la fascia sinistra e farà di tutto per diventare il proprietario di quella zona di campo, sebbene anche Gallo avrà tempo e spazio per mettere in difficoltà Baroni.