header logo

Dolce risveglio per il Lecce che si gode il successo casalingo contro la Lazio. Per la prima volta nella loro storia, i giallorossi hanno vinto all'esordio in Serie A e si presentano alla seconda giornata con ben 3 punti in classifica.

Il prossimo appuntamento sarà tosto, in casa di una Fiorentina che appare molto in forma, ma i salentini si godono il momento e domani torneranno sul campo di Acaya per preparare il prossimo match. 

Il Via del Mare, invece, aprirà nuovamente le sue porte domani per la finale di Supercoppa Primavera tra Lecce e Roma. Una sfida storica per la formazione giallorossa che torna a giocare per un trofeo in casa propria.

Il presidente Saverio Sticchi Damiani, ai microfoni del Nuovo Quotidiano di Puglia, commenta il successo in campionato e lancia un appello per domani sera.

Serata storica dedicata a Mazzone

“Una serata per la storia. È vero è sembrato un calcio d’altri tempi, come quello che piaceva al nostro grande Carletto, al quale dedichiamo questa serata magica. Sarebbe stato felice, Carletto, vedendo una squadra con una straordinaria voglia di vincere, una squadra piena di giovani di valore. È stato bravissimo D’Aversa e mi complimento con lui per aver saputo cambiare la formazione giocandosi tutte le carte a disposizione , una squadra affamata che si era fatta irresistibile contro una grande”.

Un appello

"Una vittoria che resterà nella storia perché è la prima volta che il Lecce vince all’esordio in serie A, è un record assoluto. Mi piacerebbe che martedì venissero ancora in massa i nostri tifosi per incoraggiare la squadra Primavera nella finale della Supercoppa. Qui stiamo costruendo il domani con i nostri giovani".

Il futuro

"Siamo felici ma con i piedi per terra. Certo, crediamo nel domani e nel nostro lavoro forti della passione della nostra gente".

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"