header logo

L’intervallo della sfida tra Lecce e Inter è durato un po' più del solito. Dopo circa 20 minuti di attesa, di solito tra un tempo e l’altro c’è un tempo di riposo di 15 minuti, lo speaker ha annunciato il cambio del direttore di gara.

Al posto di Doveri, fischietto designato per il match, è entrato il quarto uomo, il signor Baroni di Firenze, che ha diretto gli altri 45 minuti della sfida tra giallorossi e nerazzurri.

Non è la prima volta quest’anno

Quanto visto oggi è raro ma in questa stagione è già accaduto al Via Del Mare. Durante i sedicesimi di finale tra Lecce e Parma, infatti, l’arbitro Minelli nella prima frazione di gioco, ha dovuto lasciare il campo a causa di un infortunio muscolare ed al suo posto è subentrato sempre il quarto uomo, nell’occasione Feliciani.

A dire il vero, Daniele Doveri non stava arbitrando al massimo delle sue possibilità. Dopo due minuti ha ammonito Sansone per il primo fallo di gioco, tra l’altro un intervento per nulla cattivo e lontano dall’area di rigore giallorosso. In generale, è parso molto fiscale nelle chiamate e poco attento allo sviluppo del gioco, tanto da fermare due situazioni nelle quali avrebbe potuto lasciare correre utilizzando la regola del “vantaggio”.

Daniele Doveri

In questa giornata era già accaduto a Bologna

Durante la sfida di venerdì sera tra Bologna e Verona, il signor Rosario Abisso ha dovuto abbandonare il campo praticamente ad inizio gara a causa di un problema fisico. Al suo posto ha diretto la sfida il quarto uomo Camplone. Insomma, come detto quanto visto rappresenta un evento raro ma che nell’ultimo periodo si sta manifestando sempre con più frequenza. Forse anche gli arbitri stanno iniziando a subire i ritmi forsennati del campionato italiano. 

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Sticchi Damiani: "Per vincere gli scontri diretti bisogna fare di più"