header logo

Roma e Lecce rifiniscono gli ultimi dettagli, gli ultimi schemi e tattiche da applicare in corso d’opera in vista della sfida di domani sera, che si giocherà allo stadio Olimpico contro la Roma di Josè Mourinho.

Reduce da due sconfitte consecutive, tra campionato e Coppa Italia, e una vittoria che manca, oramai, da più di un mese, la squadra di D’Aversa è alla ricerca di un successo per ritrovare il sorriso e rilanciarsi in classifica, rispondendo nel migliore dei modi a quest’ultimo, complicato periodo della stagione.

Dall’altra parte i capitolini, che hanno perso soltanto una volta negli ultimi cinque precedenti, tra campionato ed Europa League, vincendo i restanti quattro e sono a caccia di un risultato positivo, anche contro i salentini, per continuare a risalire posizioni in graduatoria dopo un avvio di campionato deludente e precario.

Fino ad ora, il Lecce ha realizzato 13 gol, 10 dei quali in campionato, facendo meglio di: Torino, Monza, Verona, Udinese, Empoli, Cagliari e Salernitana.

Piccoli in Lecce-Parma

Di queste reti messe a segno, vi è un dato particolarmente interessante da tenere in considerazione, ovvero che il 60% delle marcature, è stato realizzato tra il 76 esimo e il 90esimo minuto.

Nella fattispecie, questo è successo alla: prima giornata contro la Lazio, quando la rimonta messa a segno da Almqvist e Di Francesco avvenne tra l’85 esimo e l’87 esimo minuto; alla seconda giornata contro la Fiorentina, quando il gol del pareggio di Nikola Krstovic, entrato solo qualche minuto addietro, arrivò proprio al 76esimo minuto; alla terza giornata contro la Salernitana quando il centro del definitivo 2-0 venne segnato, da Strefezza su rigore, al 98esimo; alla quinta giornata contro il Genoa, quando il gol che decise l’ultima, fino ad ora, vittoria dei giallorossi in stagione venne realizzato da un gran tiro di Oudin all’83 esimo; alla nona giornata contro l’Udinese, quando il gol del definitivo pareggio, realizzato da Piccoli, fu siglato all’ 83 esimo minuto e infine, nell’ultimo precedente di coppa contro il Parma con il gol del momentaneo pareggio, messo a segno da Strefezza, arrivato al 76esimo.

Nikola Krstovic

Solo in cinque occasioni, i giallorossi sono riusciti a segnare prima: alla seconda giornata di campionato contro la Fiorentina, dove il gol del momentaneo 2-1 messo a segno da Rafia, arrivò al 49esimo; alla quarta giornata contro il Monza, in cui Krstovic segnò dopo soli tre minuti; all’ottava giornata, contro il Sassuolo, dove sempre l’attaccante montenegrino segnò al 48esimo e, infine, nelle due sfide di Coppa Italia, rispettivamente contro Como e Parma, dove i gol arrivarono al 27 esimo e al 54esimo.

Lecce-Milan, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"