Gallo: "La classifica è bella ma c'è ancora tanto da fare. Futuro? Voglio restare qui a lungo"

Scritto da Pierpaolo Verri  | 

Antonino Gallo ha parlato in conferenza stampa nella mattinata odierna. Di seguito le dichiarazioni del giovane terzino del Lecce.

Sto migliorando molto sulla fase difensiva, anche in allenamento sto lavorando tanto con il mister sotto questo aspetto. Il secondo posto? Per me è qualcosa di speciale, è importante stare lassù e dobbiamo continuare su questa strada. Mi sono sempre allenato al massimo e continuerò a farlo. I complimenti del mister? Sono importanti, so che devo migliorare con il piede destro e con mister Lanna e lo staff ci sto lavorando. A gennaio sapevo che c’erano diversi club su di, ma il direttore Corvino e il mister non volvevano che io andassi via e così è stato. Sono contento di essere rimasto qui. Esultanza con Coda? È un ballo che facevamo sempre in macchina andando al campo, ci sta portando bene e continuiamo a farla. Con chi ho legato di più? Con Meccariello, Paganini e Maggio ho un rapporto speciale. La strada è ancora lunga, sei sfide sono tante, dobbiamo ragionare partita per partita. Abbiamo sabato la partita con la Spal che è una squadra importante, da affrontare nel migliore dei modi, non dobbiamo abbassare la guardia e dobbiamo restare concentrati. Contro l’Empoli non mi aspettavo di entrare, quando il mister mi ha chiamato è stato quasi uno shock. Ho dato tutto in campo e pian piano mi sono conquistato il posto. Siamo una squadra giovane e molto forte, dobbiamo restare concentrati e lavorare bene. Da piccolo nel Salento vedevo giocare mio zio a Gallipoli, per me è una seconda casa. È simile a Palermo, qui vivo molto bene. Voglio restarci il più a lungo possibile. Promesse in caso di promozione? Ce ne sarebbero tante, ma è ancora presto. Ora pensiamo a sabato e alla sfida contro la Spal. L’esperienza in C mi è servita per farmi le ossa. Devo continuare così e non devo mollare di un metro, come ho sempre fatto”.  


💬 Commenti