SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
CONFERENZA

Baroni: "Domani servono voglia ed entusiasmo. Barreca e Gargiulo..."

Scritto da Andrea Sperti  | 

Marco Baroni, tecnico del Lecce, ha parlato in conferenza stampa per presentare la sfida di domani contro il Parma. 

AVVERSARIO – “Queste sono partite che vale la pena giocare. Più la partita è importante più significa che stiamo facendo bene. Sappiamo che ci sarà tanto pubblico e tutti vogliamo fare qualcosa di importante per questo, per dare un segnale forte contro un avversario di livello

FORMAZIONE – “Barreca rientra, Gargiulo è da valutare. Lui e Dermaku sono quelli che hanno pagato di più l’attacco influenzale, ma anche se non partono titolari saranno sicuramente della partita. Tutti ci aspettiamo un’ulteriore crescita da parte di tutti. Sia Strefezza, che Meccariello e Gabriel sono totalmente recuperati”.

STADIO  PIENO– “Ci sono state partite meravigliose giocate da me al Via Del Mare, come la gara per la promozione, quella per la salvezza, così come quella con il Napoli. La salvezza mi è rimasta più nel cuore di tutto, perché è arrivata come coronamento di un’annata sofferta. Parlavo con alcuni giocatori, alcuni devono ancora vedere lo stadio pieno in questa città, ma per noi è un motivo di spinta ulteriore per centrare una prestazione di grande spessore. Nello spogliatoio parlo io della gente che verrà allo stadio e cerco di responsabilizzare i ragazzi per andare a fare una prestazione che coinvolga tutti, anche chi ci guarda. Il pubblico è la parte più bella che c’è e non credo che i miei ragazzi possano temere la grande affluenza, altrimenti non potrebbero fare questo mestiere”. 

AMBIZIONI E CLASSIFICA – “Io ho aspettative nella misura dell’impegno del mio lavoro, nell’ambizione del club, della città e dei miei ragazzi. Nel campionato di B ci sono tante squadre forti. La partita di Coppa va sempre presa con le pinze. Ritroviamo una squadra che ha capito cosa è la serie B ed ora è più quadrata, più solida, per investimenti fatti è forse la squadra più importante della B. Dobbiamo essere umili e vogliosi, ci vuole tanta voglia domani”.