header logo

Al termine di Roma-Lecce è intervenuto ai microfoni della sala stampa José Mourinho, il tecnico della squadra capitolina. Di seguito le sue dichiarazioni.

Mourinho su Roma-Lecce

Mou

“La vittoria è stata possibile grazie alla connessione fra squadra e tifosi. Dopo l'ottantesimo avevamo grande motivazione ma giocavamo in modo molto caotico. Se non c'è connessione fra squadra e stadio è impossibile vincere. E' una cosa incredibile il legame che c'è fra i tifosi e i giocatori. 

Loro hanno avuto la possibilità di chiudere la partita sul 2-0, poi noi gli abbiamo obbligati ad andare in un caos difensivo, loro giocano sempre a quattro in difesa e hanno finito a cinque. Nel nostro caos offensivo si è innescato il loro caos difensivo, il gol del pari ha messo pressione al match e alla fine siamo riusciti a vincere. Di solito le squadre top vincono tutte, questo fine settimana hanno perso tre squadre della parte alta e ci sarà Juventus-Fiorentina”.

Mourinho sul campionato della Roma

"Ci sono vittorie che sono importanti. C'è gente che dimentica e gente che vuole dimenticare, ma se si mettono fuori le tre partite prima della fine del mercato, nelle quali eravamo un po' in emergenza e abbiamo fatto un punto su nove, dopo sono arrivati risultati e prestazioni. Oggi secondo me la squadra ha fatto una buona partita. 

Se si analizza bene il nostro campionato la squadra gioca meglio rispetto allo scorso anno, ha più soluzioni, potevamo avere più punti ma siamo qui per lottare fino alla fine. Oggi per fortuna non ci sono stati infortuni. Spinazzola e Pellegrini sono più vicini a tornare. Smalling lo vedo più lontano. Questa assenza mi mette più in difficoltà per le rotazioni. Emotivamente questa vittoria è molto importante, lo spogliatoio è molto felice, se lo meritano perché sono ragazzi straordinari".

Mourinho su Dybala 

“Non ho mai pensato che potesse giocare novanta minuti, non lo pensavano neanche i medici o Paulo stesso. Ha giocato per emozione e per il risultato. Non aveva la condizione  per farlo. Abbiamo deciso che non calciasse le palle da fermo perché gli farebbe ancora male. Ha fatto questo sacrificio per arrivare al risultato. A fine primo tempo aveva preso un colpo alla caviglia ma ha recuperato”.

Mourinho su Karsdorp

“Ha fatto una buona partita, soprattutto il primo tempo lo ha fatto molto bene. Quando abbiamo deciso di rischiare tutto avevo bisogno di terzini freschi e di gamba. Anche se Christensen non è bello dal punto di vista tecnico ha una grande gamba”.

Mourinho sul derby

“Mi aspetto la Lazio di sempre, una squadra con molta esperienza. L'esperienza che ha portato Ibanez lo scorso anno ad essere espulso ad esempio. Una squadra che sa gestire bene i momenti della partita. Senza criticare la Lega, avranno un vantaggio di 48 ore”.

Lecce-Milan, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"