Lecce e Sassuolo si affrontano al Via Del Mare per l’ottava giornata del campionato di Serie A. I giallorossi scendono in campo con il solito 433. In porta c’è Falcone; in difesa Gendrey, Baschirotto, Pongracic e Gallo; a centrocampo Kaba, Ramadani e Rafia; in attacco Almqvist, Krstovic e Strefezza.

Lecce-Sassuolo, la cronaca del primo tempo

IL Lecce parte forte ed al secondo minuto Boloca è costretto a spendere un cartellino giallo per fermare la sortita offensiva di Strefezza. 

Al quinto minuto Almqvist ha sui piedi la palla del vantaggio ma è troppo altruista e serve il suo compagno al centro anziché calciare verso la porta difesa da Consigli, vanificando una grande occasione.

Al decimo minuto ancora Lecce, questa volta con Rafia: la conclusione del tunisino termina a lato non di molto. Un minuto pià tardi doppia occasione Lecce con Strefezza e Krstovic ma Consigli si supera e salva in entrambe le occasioni. 

La prima occasione di marca ospite porta la firma di Castillejo, ma l’ex Milan calcia alto da buona posizione. Due minuti dopo Racic ha sui piedi l’occasione del vantaggio ma Pongracic si immola e respinge. 

Al minuto 22 Berardi realizza un calcio di rigore assegnato al Sassuolo per fallo di mano di Baschirotto. Il capitano dei neroverdi è una sentenza dal dischetto. 

A 5 minuti dal termine Krstovic colpisce un palo clamoroso, sebbene nell’occasione l’arbitro abbia visto un fallo dell’attaccante montenegrino. 

A tre minuti dal termine della prima frazione Almqvist brucia in velocità il suo diretto avversario ma calcia addosso a Consigli, sprecando l’occasione per il pareggio. 

Lecce-Sassuolo, la cronaca del secondo tempo

Pronti via e Krstovic fa impazzire il Via Del Mare con il gol del pareggio. Nell’occasione fondamentale la sponda di testa di Baschirotto.

La risposta del Sassuolo è tutta nella doppia conclusione di Racic. Il centrocampista neroverde è impreciso e non inquadra lo specchio. 

Al quarto d’ora della ripresa Oudin rileva Rafia. Un minuto più tardi Dorgu subentra al posto di Gallo. 

Al minuto 25 della ripresa Berardi crea un grande pericolo per la porta difesa da Falcone. Ramadani è attento e respinge con attenzione. 

Alla mezz’ora, invece, è Strefezza a impensierire la porta difesa da Consigli. La sua conclusione, però, lambisce il palo e termina fuori.

A 5 minuti dal termine Almqvist e Krstovic lasciano il campo a Piccoli e Sansone. 

La partita termina senza ulteriori sussulti: buon punto per il Lecce che ritorna a muovere la classifica.