header logo

Il Lecce può festeggiare: per la seconda stagione consecutiva i giallorossi hanno raggiunto il proprio obiettivo e parteciperanno alla Serie A 2024-25. La società voleva alzare leggermente l’asticella rispetto alla passata annata e così è avvenuto: la salvezza tranquilla, tanto richiesta dalla piazza, è realtà. La sconfitta del Cagliari a San Siro, anche in virtù del KO del Frosinone di venerdì, consente ai salentini di giocare le ultime tre partite senza pensieri per la testa.

Tanti auguri presidente!

Ironia della sorte, il Lecce taglia il traguardo proprio nel giorno del quarantanovesimo compleanno del presidente Saverio Sticchi Damiani. L’11 maggio porta fortuna alla società leccese, che esattamente 5 anni fa festeggiò il ritorno in massima serie dopo una lunga assenza. Oggi, invece, il Salento sorride perché i giallorossi hanno blindato la terza annata consecutiva tra le grandi del calcio italiano.

saverio sticchi damiani

L’inizio sprint di D’Aversa, poi lo stop ed il rush finale con Gotti

Tra agosto e settembre la squadra di D’Aversa aveva sorpreso tutti, piazzandosi addirittura in zona Champions per diverse giornate. Poi gli incidenti di percorso ed i due successi (Frosinone e Fiorentina) in tanti mesi, prima di arrivare all’epilogo contro l’Hellas Verona. L’ex allenatore del Parma ha consegnato a Gotti una squadra in zona salvezza ma col morale sotto i tacchi; la vittoria di Salerno è stata solo l’inizio di uno sprint incredibile, un mini cammino trionfale.

Ora le ultime tre giornate da onorare

Incredibile ma vero, il Lecce giocherà tre partite di Serie A senza pensieri per la testa. Lunedì al Via del Mare arriverà l’Udinese che cerca disperatamente punti salvezza, successivamente l’Atalanta schiacciata da due finali di spessore ed infine il match del Maradona col Napoli. Tre impegni che saranno una festa per il tifo salentino.

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Licenza Uefa, il Lecce ha deciso di non chiederla: ecco il motivo