SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
BILANCIO

Si ritorna dal Trentino: il nostro bilancio dopo i primi 15 giorni

Scritto da Andrea Sperti  | 

Il Lecce è partito per il Trentino Alto Adige lo scorso 30 giugno. I giallorossi hanno svolto circa 15 giorni di ritiro ed oggi sono pronti a tornare nel Salento per continuare quello che hanno iniziato a Folgaria.

Noi vogliamo tracciare un piccolo bilancio di questo ritiro precampionato, consapevoli del fatto che questa squadra, come normale che sia, è un vero e proprio cantiere aperto, con tanti giocatori che dovranno andare e parecchi che dovranno arrivare.

I NUOVI ACQUISTI 

Nel frattempo sono arrivatI in giallorosso 6 nuovi giocatori, ossia 3 attaccanti, 2 difensori ed un portiere. Le punte centrali le abbiamo viste all’opera tutte tranne Joel Persson Voelkerling, giovane centravanti arrivato dalla Roma ed ancora mai impiegato dal tecnico toscano. Ceesay e Colombo, dal canto loro, hanno già messo in mostra le loro qualità e segnate le prime reti con questa maglia. 

Frabotta e Baschirotto, invece, hanno giocato giusto uno spezzone di gara, ma hanno lasciato intravedere le loro caratteristiche, dimostrandosi due terzini di spinta. Brancolini, infine, è stato chiamato in causa davvero poco nelle partite disputate fin ad ora e non ci sentiamo di poter esprimere un giudizio sulle sue prestazioni.

LE AMICHEVOLI 

Come detto, durante questo ritiro il Lecce ha svolto 3 amichevoli di livello differente. Nella prima i giallorossi hanno affrontato l’USD Postal, compagine di terza categoria che non ha impensierito la truppa di Baroni, sebbene gli avversari siano riusciti comunque a trovare la via del gol.

Nella seconda amichevole i salentini hanno affrontato il Rovereto, formazione che milita nel campionato di eccellenza, ed anche in questa occasione il divario tecnico e fisico è sembrato troppo ampio.

Mercoledì, invece, Hjulmand e compagni se la sono vista contro il Bochum, una squadra che il prossimo anno disputerà il campionato di Bundesliga. La partita ha avuto due copioni differenti, dato che nel primo tempo il Lecce ha dominato in lungo ed in largo, con gli avversari che hanno trovato la via del gol con due tiri in porta. Nel secondo tempo, poi, i cambi hanno modificato la qualità in campo ed i tedeschi sono riusciti a passare in vantaggio ed a vincere l’incontro, nonostante siano stati i salentini ad avere le occasioni più ghiotte. 

Insomma, in questo periodo si è lavorato parecchio per mettere benzina nelle gambe e prepararsi ad una stagione difficile, intensa ed anomala, con il Mondiale nel mezzo. C’è ancora tanto da fare sia sul mercato che in allenamento ed ora ci saranno due altre amichevoli contro Virtus Francavilla e Parma per valutare il livello della rosa e capire in quali ruoli intervenire prima di fare sul serio con la sfida del 5 agosto in Coppa Italia contro il Cittadella. 


💬 Commenti