header logo

Questo che sta per iniziare è un calciomercato senza dubbio atipico, quanto meno per la situazione panchine in Serie A.

Nel massimo campionato italiano, infatti, sono piovute tantissime riconferme con poche squadre che hanno deciso di cambiare il loro tecnico. Paradossalmente, la formazione che ha puntato su un cambio di rotta per la guida tecnica è stata proprio quella che lo scorso anno ha mostrato il calcio più spumeggiante, ovvero il Napoli. I partenopei hanno sostituito Luciano Spalletti con Rudi Garcia, sebbene la decisione di andare via sia stata del tecnico toscano, desideroso di fermarsi per godersi pienamente la vittoria del titolo.

Tante conferme dicevamo e qualche cambio, soprattutto nelle zone più basse della classifica, con l’attività maggiore che è stata compiuta proprio dalle squadra che, verosimilmente, il prossimo anno lotteranno per non retrocedere. Il Verona non ha ancora confermato il duo Zaffaroni-Bocchetti, nonostante dal loro arrivo abbiano compiuto un autentico miracolo nel salvare la truppa gialloblù. 

Anche il Frosinone di Stirpe, dopo aver incassato l’addio di Fabio Grosso, non propriamente convinto dal progetto tecnico, è alla ricerca di un nuovo allenatore. Eusebio Di Francesco pare il profilo più caldo in queste ultime ore. Il tecnico ex Lecce e Sassuolo desidera ritornare in pista dopo 4 esoneri consecutivi. La sua voglia è tanta e sembra che ormai ci siano da limare solo gli ultimi dettagli.

La situazione in casa giallorossa è ormai nota e non è detto che si sblocchi nelle prossime ore. Il Lecce è alla finestra e sta valutando ogni opzione per compiere la scelta migliore per il suo futuro.

Insomma, pochi stravolgimenti e tante certezze per un campionato che si preannuncia equilibrato, forse ancor più del solito. Il tecnico più anziano della compagnia sarà Claudio Ranieri con i suoi 71 anni, mentre a soli 39 anni è Raffaele Palladino l’allenatore più giovane dell’intera categoria. 

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"