header logo

Roberto D'Aversa ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Fiorentina-Lecce, incontro valido per la 2^ Giornata del campionato di Serie A, in programma domani sera alle 18:30 allo stadio “Artemio Franchi” di Firenze.

Come arriva la squadra

“Arriviamo a questa partita dopo un risultato positivo che deve darci entusiasmo ma non presunzione. Affrontiamo una squadra forte, che in fase difensiva lavora uomo su uomo, quando hanno il pallone sono molto tecnici, giocano con meccanismi rodati da tempo. Affronteremo la Fiorentina che si è vista a Genova e non quella che si è vista in settimana in Europa”. 

Distrazioni dal mercato

“Siamo professionisti, conviviamo con questa situazione uguale per tutti. Finché il mercato è aperto nelle prime giornate ci dobbiamo abituare, non dobbiamo farci influenzare da situazioni esterne. Con la Lazio non ho visto momenti di sbandamento, c'è stata solo la situazione del gol subito, ma la squadra è stata mentalmente concentrata per 95 minuti”. 

Continuità nelle scelte di formazione

“La Fiorentina lavora insieme da diverso tempo, sicuramente sono più avanti rispetto a una situazione nella quale c'è un allenatore nuovo. I giocatori devono conoscersi meglio, nel momento in cui giocano spesso gli stessi si conoscono prima. Non ho ancora scelto gli undici iniziali, nella rifinitura quando facciamo le palle inattive alterno ancora le soluzioni sulla base dei dubbi che ho. Valuto fino all'ultimo chi scende in campo. La partita di domenica ha dimostrato che sono importanti quelli che giocano fin dall'inizio, ancor più importanti quelli che entrano e importantissimi anche quelli che non giocano che vogliono dimostrare magari all'allenatore di aver sbagliato le scelte”. 

Oudin

“Non fa parte dei convocati, ma è un giocatore che conoscete tutti meglio di me. Si tratta di un giocatore tecnico che predilige giocare sulla trequarti di campo”. 

Banda e Venuti 

“Banda sarà della partita, Venuti fa parte dei convocati ma ha avuto una problematica e bisogna capire quando buttarlo dentro”. 

Krstovic

“Fa parte dei convocati, oggi si è allenato con la squadra, si è allenato in settimana con un preparatore sulla base di un nostro programma, farà parte a tutti gli effetti della partita, poi valuteremo il minutaggio. Oggi gli parlerò per fargli capire determinate situazioni e vedere quanto sarà a disposizione. Oggi in allenamento si è presentato bene”. 

Kaba e Ramadani

“Ramadani quando è arrivato sembrava stesse con noi da tanto tempo, anche perché conosceva la lingua. Kaba con la Lazio è subentrato benissimo, questa settimana si è allentato adeguandosi alla nostra metodologia. A prescindere dalla lingua conoscono la cosa più importante che è saper giocare a calcio”. 

 

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"