header logo

Lazio e Lecce si affrontano allo stadio Olimpico per il lunch match della ventesima giornata. I biancocelesti sono reduci dalla vittoria nel derby contro la Roma in Coppa Italia e sfidano i giallorossi che, dal canto loro, arrivano da un pareggio casalingo contro il Cagliari nell'ultimo turno di campionato. La squadra di D'Aversa oggi in campo con: Falcone in porta; Gallo, Baschirotto, Pongracic e Gendrey in difesa; Gonzalez, Ramadani e Kaba a centrocampo; Oudin, Krstovic e Almqvist (che torna tra i titolari dopo un infortunio) in attacco.

Cronaca primo tempo

Almqvist

All'undicesimo Krstovic viene servito in profondità da un bel tocco di Oudin ma il suo tiro viene respinto dal portiere avversario; un minuto dopo, per i padroni di casa, è Isaksen a provarci da posizione ravvicinata ma anche in questa circostanza il tiro non impensierisce l'estremo difensore. Il Lecce tiene bene il campo non permettendo ai biancocelesti di fare la partita, continuando ad esercitare il pressing sul primo portatore di palla nemico, guadagnando spazi in mezzo al campo con una certa frequenza. Al 33esimo i giallorossi hanno una grande opportunità per sbloccare l'incontro: cross teso dalla sinistra di Almqvist che Oudin svirgola non centrando la sfera. Alle sue spalle, però, accorre Kaba che scaraventa il destro, prontamente respinto da Provedel in calcio d'angolo sul quale Pongracic, colpendo di testa, non trova lo specchio della porta.

Cronaca secondo tempo

Lazio Lecce

Al 51esimo, la prima notifica della ripresa è della Lazio con Pedro: gran botta dalla distanza con il destro che termina di poco alta sopra la traversa; tre minuti dopo è Zaccagni a rendersi protagonista per i suoi compagni ma il suo tiro curvato non centra lo specchio della porta. I padroni di casa sembrano essere in crescita, mostrando maggiore intensità e aggressività nella manovra d'attacco; al 57esimo primo cambio per i salentini con Venuti che rileva Gendrey (ammonito nel corso della prima frazione); sessanta secondi dopo gli acquilotti sbloccano l'incontro: sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Zaccagni per Luis Alberto, è decisivo l'assist dello spagnolo che libera Felipe Anderson al centro dell'area di rigore il quale è glaciale davanti al portiere, portando la squadra di Sarri sul punteggio di 1-0; al 67esimo i giallorossi provano a reagire ma il colpo di testa di Krstovic, servito da un cross di Almqvist, non centra la porta da distanza ravvicinata; al 72esimo doppio cambio per D'Aversa con Blin e Strefezza al posto di Kaba e Gonzalez; all'85esimo, invece, è il turno di Dorgu e Piccoli per Gallo e Oudin. I giallorossi non riescono nella rimonta e se la vedranno settimana prossima, al Via del Mare, contro la Juventus.

 

 

 

 

 

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
D'Aversa: "Risultato non rispecchia la prestazione". Gonzalez: "Dobbiamo concretizzare di più"