header logo

Pescara Calcio, la situazione si fa sempre più incandescente. Secondo indiscrezioni de Il Messaggero, un fondo tedesco sarebbe in pole position per l'acquisizione del club, ma spuntano nuovi possibili acquirenti: un gruppo di imprenditori vicini a Claudio Lotito e Marco Mezzaroma.

Intanto, la contestazione dei tifosi non accenna a placarsi. Daniele Delli Carri e il presidente Sebastiani sono nel mirino della rabbia dei sostenitori biancazzurri. Giovedì sera, un'assemblea organizzata dagli ultras nella Curva Nord ha pianificato le prossime mosse di protesta contro l'attuale dirigenza.

In programma contestazioni dure e continue, con forme di protesta da definire nei prossimi incontri. Tra le ipotesi, un corteo e la diserzione degli spalti durante le gare ufficiali. Un clima di caos avvolge la società abruzzese, che cerca di ritrovare la serenità per programmare il futuro dopo una stagione travagliata. Il cambio di proprietà potrebbe essere la chiave per uscire dalla crisi, ma resta da vedere se le trattative in corso porteranno a un effettivo passaggio di consegne.

La tifoseria resta vigile e pronta a far sentire la propria voce, decisa a non subire inerme l'ennesima stagione deludente. Il futuro del Pescara Calcio è incerto, ma una cosa è certa: la passione dei tifosi non si spegne.

Il Lecce dei leccesi nella Serie A degli stranieri: un modello unico e vincente
Il Potenza valuta l'ex Lecce Matteo Lauriola come Direttore Sportivo