SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
I PRECEDENTI

Pochi gol e poche sconfitte: occhio Lecce, Terni è un campo insidioso

Scritto da Andrea Sperti  | 

Ternana e Lecce si affrontano oggi allo stadio Liberati in una sfida di importanza capitale, soprattutto per i giallorossi allenati da Baroni.

In Umbria le due squadre in campionato si sono affrontate in totale 10 volte nella loro storia, con 4 vittorie dei giallorossi, 3 pareggi e 3 sconfitte, 6 gol fatti e 6 gol subiti.

La prima sfida tra queste due compagini risale alla stagione 1946/1947 e si è disputata in Serie B, con la vittoria dei padroni di casa per 1 a 0.

Dopo diversi pareggi e tante partite decise da un solo episodio, con pochissimi gol sia da una parte che dall’altra, arriviamo alla stagione 1998/1999, nella quale il Lecce di Sonetti ha battuto le Fere grazie ad un gol di Ciccio Cozza. In quella Ternana giocava anche Fabrizio Miccoli, da sempre grande sostenitore dei giallorossi.

L’ultima sfida, invece, risale alla stagione 2002/2003 ed è terminata con uno scialbo 0 a 0. Quella volta la sfida rappresentava il posticipo della trentesima giornata di Serie B ed i giallorossi, proprio come ora, erano lanciati verso la promozione diretta, mentre gli avversari ambivano alla salvezza con Mario Beretta in panchina.

Terni, dunque, è da sempre un campo ostico, sul quale i salentini non giocano da circa 20 anni. Nel recente passato le due formazioni non si sono mai incontrate in campionato, anche perché la Ternana ha vissuto anni bui prima dell’arrivo di questa nuova società. 

Il Lecce, dal canto suo, dopo i fasti della Serie A si è ridimensionato, conoscendo nuovamente le difficoltà del campionato di Serie C, un torneo difficile da vincere.

Ora, però, le due formazioni si affrontano nuovamente: nel match d’andata la partita è stata spettacolare ed è terminata con un pirotecnico 3 a 3. Il Lecce dovrà commettere meno errori rispetto ad un girone fa per portare a casa tre punti fondamentali. 


💬 Commenti