SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
L'APPROFONDIMENTO

Chi è Luciano Barbetta. Società, Holding e idee imprenditoriali del salentino

Scritto da Patrizio Negro  | 

Durante la conferenza stampa odierna, il management dell’Unione Sportiva Lecce ha presentato e introdotto ufficialmente nel proprio organigramma, un nuovo socio: si tratta dell’imprenditore neretino Luciano Carmine Barbetta. Il salentino è titolare di alcune aziende operanti in diversi settori, principalmente in quello tessile e dell’abbigliamento ma anche nel campo metallurgico.

Il nuovo socio è entrato a far parte della società di Via Costadura attraverso l’acquisizione di una quota azionaria pari a circa il 10% di quella totale, percentuale di fatto ricavata dalla cessione proporzionale delle singole quote già precedentemente ottenute da ciascun azionista della società stessa. I proventi di tale cessione non sono però stati devoluti ai venditori, ma immessi come capitale attivo di finanziamento del club nelle casse societarie. Di fatto, ogni socio ha ‘rinunciato’ ad una percentuale delle proprie quote azionarie (determinata sulla base della proporzionalità) per destinarle al nuovo ingresso nei ranghi societari, il quale ha acquistato tali quote sotto forma di immissione di capitale nel borsino del club.

Ma chi è Luciano Barbetta? 

Si tratta di un imprenditore a capo della Barbetta SRL, impresa nata nel 1973 e fondata assieme alla moglie Ileana per confezionare articoli in jersey di elevata manifattura. Con il passare degli anni, l’azienda mette in luce le proprie qualità, specializzando sempre più la produzione nel settore dell’abbigliamento di lusso e nella fornitura di servizi alle più importanti case di moda, affiancandole nella realizzazione del prodotto in tutte le sue fasi. Attualmente, la Barbetta SRL produce circa 270.000 capi di abbigliamento ogni anno e si avvale dei servizi di oltre 300 dipendenti impiegati nell’intera filiera della sua produzione.

L’azienda di Luciano Barbetta ha registrato ricavi in costante crescita negli ultimi anni, ‘frenati’ – come facilmente intuibile – solo dai risvolti della pandemia: nel 2017 ha iscritto a bilancio un fatturato di 32,68 milioni di euro (con un utile di 1,70 milioni di euro); nel 2018, il bilancio si è accresciuto attestandosi a 45,39 milioni di euro (con un balzo del +38% rispetto all’anno precedente) e un utile pari a 5,99 milioni di euro (con un incremento del 252% in confronto ai 12 mesi precedenti); nel 2019, il fatturato è passato alla ragguardevole cifra di 62,77 milioni di euro e l’utile d’esercizio a 8,34 milioni di euro. Il 2020, invece, ha visto una flessione dovuta, come detto, a motivazioni contingenti: 41,85 milioni di euro di fatturato e ‘solo’ 4,13 milioni di euro di utile. Nonostante ciò, la Luciano Barbetta SRL si è attestata quale 240° azienda con maggior fatturato annuale fra tutte quelle del settore dell’abbigliamento, delle calzature e della pelletteria di tutta l'Italia.

Questa Società viene amministrata da una holding, la BRB Holding SRL, la quale annovera anche la società Manifatture Moda Sartoriale SRL, capace di raggiungere un fatturato di oltre 6 milioni di euro e un utile d’esercizio di 1,27 milioni di euro nel 2019.

Durante il lockdown, Luciano Barbetta decide di premiare i suoi dipendenti con un premio di risultato di 700 euro a testa (praticamente, 700.000 euro complessivi) per ciascun impiegato. Si è trattato di un ‘riconoscimento tangibile ai lavoratori e lavoratrici per gli obiettivi raggiunti ma, anche, per l'aver contribuito alla crescita aziendale, nonostante il lungo periodo di sacrifici, economici e produttivi, durante I'emergenza Covid 19’. Un tratto distintivo di onore al merito.

Barbetta non è nuovo al mondo sportivo salentino: la sua azienda ha infatti sponsorizzato la squadra di calcio del Nardò in passato, così come la formazione della Pallacanestro ‘Andrea Pasca’ (attualmente militante nel campionato di A2) del suo paese con il marchio Next, collegato ad un'altra azienda da lui amministrata.

Per l’Unione Sportiva Lecce si tratta senza dubbio di una bella iniezione di partecipazione attiva ad opera di un’eccellenza imprenditoriale salentina e di un’azienda che sul territorio è considerata un punto di riferimento per il settore, non solo a livello locale. La salentinità è sicuramente un tratto distintivo di Luciano Barbetta, la quale sembra aver dato luogo alle intenzioni che si intravedono in uno dei suoi motti che campeggiano fra le mura aziendali: ‘La fabbrica è un capitale dell’intero territorio, e con il territorio si deve coniugare, nel nostro caso… imbastire’

Sposare il progetto Lecce per Luciano Barbetta sarà davvero un’opportunità per dimostrare attaccamento ad una terra e a dei colori altamente distintivi di un progetto sportivo che, come ci auguriamo tutti, possa essere portatore di enormi soddisfazioni, sia nel breve sia nel lungo termine. D'altronde, si sta parlando di un sacrificio economico non da poco (per citare un'espressione della conferenza odierna) per un club il cui valore di mercato si attesta fra i 20 e i 30 milioni di euro.


💬 Commenti