header logo

Dazn sta rinnovando il suo modello di business, sia in Italia che a livello internazionale. Nel nostro Paese, dopo aver lanciato diverse promozioni per attrarre più abbonati alla Serie A di calcio, introduce una novità importante che riguarda il modo di accedere ai contenuti. Si tratta di una piccola rivoluzione, che potrebbe avere ripercussioni anche sulla gara per i diritti tv del prossimo triennio, in fase di definizione proprio in questi giorni.

“La funzionalità pay-per-view, che abbiamo appena lanciato anche in Italia, è un’opportunità per far conoscere a più tifosi eventi e competizioni sportive selezionate, con la massima flessibilità” ha dichiarato Stefano Azzi, CEO di DAZN Italia. “La nostra piattaforma è scalabile e ci permette di sperimentare a livello globale, con l’obiettivo di migliorare sempre più l’esperienza degli appassionati di sport. Siamo un’azienda in continua evoluzione, che mette al primo posto la passione dei nostri abbonati” ha aggiunto il manager.

DAZN è già pay per view nei paesi anglosassoni

Dazn ha deciso di ampliare il suo servizio di pay-per-view, già attivo da inizio anno in USA, Canada, Regno Unito e Irlanda, anche in altri mercati come Italia, Germania e Giappone. Dopo una prima sperimentazione ad agosto, offrirà alcuni match di boxe, con l’obiettivo di rendere più flessibile l’esperienza di visione dei suoi utenti.

Il primo evento in PPV sarà il match tra il famoso YouTuber e boxer inglese KSI e il pugile professionista Tommy Fury. L’evento, che ha già esaurito i biglietti per la AO Arena di Manchester, si terrà sabato 14 ottobre su DAZN. Gli appassionati interessati potranno acquistare l’evento nella sezione ‘Servizi aggiuntivi’ del proprio account DAZN. Per ora, il servizio pay-per-view è riservato solo agli abbonati a DAZN.

Cecere: "Col Lecce stiamo trattando il rinnovo di Gendrey"
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"