GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
PAGELLE

Roma-Lecce, le pagelle dei salentini: solito Strefezza, Banda imprendibile, Umtiti promosso

Scritto da Pierpaolo Verri  | 

FALCONE 6,5

Quando può arrivare con le mani per metterci una pezza risponde sempre presente.

👎🏻 GENDREY 5,5

Partita complicata per lui, che inizia male facendosi saltare in testa da Smalling in occasione del primo vantaggio. Nel secondo tempo migliora in entrambe le fasi.

UMTITI 6,5

Personalità in mezzo alla difesa, si getta senza paura nei contrasti, respinge diversi palloni pericolosi e fa valere la sua qualità nell'impostazione da dietro. Esordio più che buono.

BASCHIROTTO 6,5

La solita partita di grande dedizione, attento nei contrasti e nelle letture, non concede granché agli avversari. Un po' impreciso quando c'è da impostare.

PEZZELLA 5,5

Le scorribande della Roma sulla fascia di sua competenza lo mandano un po' in tilt, in fase di non possesso è costretto a schiacciarsi per concedere il meno possibile, in avanti è poco preciso.

🔄 ASKILDSEN 5,5

Fra i migliori nel primo tempo, inizia la ripresa però con un'ingenuità che provoca il rigore che porta al 2-1 della Roma. Peccato, un errore che macchia una buona prova. 

HJULMAND 5,5

Paga oltremisura la decisione dell'arbitro che decide di espellerlo nella prima parte del match. 

🔄 GONZALEZ 5,5

Soffre come un po' tutta la squadra i primi minuti e non riesce più a sgusciare in mezzo al campo, impreciso nella gestione del pallone.

🔝 🔄 STREFEZZA 7

Talento e personalità, anche nei momenti di difficoltà si fa vedere a tutto campo per giocare il pallone. Trova il gol con un guizzo in area di rigore, ribadendo la sua fondamentale importanza dal punto di vista realizzativo.

🔄 CEESAY 6

La sufficienza piena perché ci mette impegno in una partita difficilissima, dove è costretto a fare a sportellate fra i difensori della Roma. Sul fronte offensivo è sempre un punto di riferimento e dà anche profondità alla squadra.

🔄 BANDA 6,5

Quando sgasa non lo prendono mai, le poche occasioni pericolose nascono sempre dalle sue fiammate sulla fascia. Deve ancora migliorare però nella finalizzazione. 


BARONI 6,5

Il suo Lecce è tosto e quadrato, con gli attributi per tenere testa alla Roma con un uomo in meno e in un Olimpico da 60 mila spettatori. Male l'approccio iniziale, dopo l'espulsione di Hjulmand ridisegna i suoi con un 4-4-1 che tiene bene il campo, concede poco e sa anche rendersi pericoloso. Malgrado la sconfitta, il bicchiere è mezzo pieno. 

 


🔄 SOSTITUZIONI

BLIN 6,5

In mezzo al campo mette ordine e fisicità, oltreché precisione nei contrasti.

HELGASON 6

Gioca bene i pochi palloni che ha a disposizione.  

DI FRANCESCO 6

Subentra con il piglio giusto, muovendosi tanto sulla fascia e anche cercando di ricevere in mezzo al campo.

COLOMBO s.v.

 

OUDIN s.v.