header logo

Il fatto che attirato le cronache locali è accaduto nel Sud Salento, precisamente a Gagliano del Capo ed ha visto protagoniste una donna di 53enne che per chiara gelosia ha litigato violentemente con una 45enne, peraltro collega di lavoro perchè entrambe innamorate dello stesso uomo: il titolare della fabbrica dove lavoravano. Un copione degno di un film. 

I fatti e la ricostruzione a processo  

Prove e carte alla mano il giudice ha evinto che dal 2019 al 2022 la 53 enne ha perseguitato la collega in diversi modi: con telefonate anonime,  condotte moleste e minacciose, lettere e messaggi pesanti e carichi di minacce ed inoltre le ha  più volte danneggiato l’auto. 

La sentenza 

Nei giorni scorsi davanti ai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Lecce, la condanna dell’imputata per atti persecutori e danneggiamento aggravato, oltre al risarcimento dei danni alla vittima. L'imputata a seguito delle accuse è stata  condannata ad 1 anno e 3 mesi di reclusione pena sospesa.

Torna PL Mercato: tutto sul Lecce! Iscrivetevi e abbonatevi. Non resterete mai soli!
Tante alghe tossiche a Porto Badisco e scatta il divieto di balneazione

💬 Commenti