SEGUICI SU TWITCH

TIRIAMO LE SOMME

BLOG| Cosa ci dicono i numeri

Scritto da Redazione  | 

L’articolo che vi proponiamo è stato scritto da un nostro lettore. Quello che segue è l’articolo così come è stato inviato dunque senza correzioni e senza entrare nel merito delle questioni. Al di là del suo contenuto – sia esso o meno condivisibile – ci dissociamo per la natura e la tipologia di scritto. Questo è solo uno spazio messo a disposizione dei lettori che vogliono esprimersi in maniera compiuta e vogliono dare risalto al loro pensiero. 

Vi ricordiamo che tutti potete scrivere un articolo su Menù > Scrivi un articolo (clicca qui).

di Mario Marcello Miglietta

Come al solito, al termine di un campionato, i numeri ci consentono di fare un bilancio oggettivo del rendimento delle squadre e di capire cosa ha funzionato e cosa no. Alcuni sostengono che la pandemia abbia annullato il fattore campo, ma i numeri ci dicono che non è proprio così. Ad esempio, la Salernitana ha costruito la propria promozione tra le mura amiche, con ben 39 punti (contro i 30 in trasferta). Viceversa, il Lecce risulta nettamente al comando nella classifica delle partite in trasferta, con ben 10 vittorie e 35 punti, mentre appare solo al 12° posto (a pari merito con la Cremonese) tra le mura amiche, dove le vittorie sono state solo 6. I 27 punti in casa sono un bottino davvero magro, confrontato con i 41 punti totalizzati dall’Empoli e, appunto, con i 39 della Salernitana. Un altro dato significativo è il bilancio tra reti fatte e subite: mentre l’attacco del Lecce è stato il più prolifico della cadetteria alla pari con l’Empoli con 68 gol, la difesa ha subito ben 47 reti, pari a quelle incassate dal retrocesso Cosenza e oltre 10 in più di quelle subite dalle prime tre in classifica. Infine, un ulteriore dato su cui riflettere è l’andamento delle ultime 6 giornate di campionato: in questo mini torneo, il Lecce chiude 17° con 4 punti, con alle spalle solo Reggiana, Cosenza e Entella. Il fatto di aver incontrato per lo più squadre dei quartieri nobili della classifica può essere solo una parziale spiegazione per questa serie negativa. Ad esempio, la sconfitta con la Spal, la prima della serie, è avvenuta contro una squadra che ha poi perso tre partite di fila e non è riuscita a raggiungere i playoff.


💬 Commenti