SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
L'ANALISI

Quanto ha cambiato la Serie B il mercato di gennaio?

Scritto da Andrea Sperti  | 

Noi leggiamo i social e da lì proviamo a capire gli umori della piazza e le domande che si pongono i tifosi del Lecce.

Bene, un argomento molto caldo nell'ultimo periodo è quello riguardante il mercato di gennaio dei giallorossi e delle altre squadre del campionato cadetto.

La società salentina è accusata, da buona parte delle tifoseria, di aver indebolito la rosa a disposizione di Baroni, con acquisti che non hanno portato vantaggi alla compagine giallorossa e la cessione di alcuni calciatori che ora sarebbe potuti risultare utili, ed in questo caso parliamo soprattutto di Biagio Meccariello.

In realtà il mercato del Lecce lo abbiamo commentato in tutte le salse e non è facile parlare di giocatori che hanno giocato poco e che venivano da lunghi periodi di inattività o peggio dal Covid.

Oggi, quindi, vogliamo parlare delle altre e di quanto gli acquisti invernali abbiano inciso sulla loro classifica.

La squadra che probabilmente ha compiuto il salto di qualità maggiore è il Pisa di D'Angelo. La formazione nerazzurra due mesi fa ha portato sotto la torre Benali, Puscas e Torregrossa, con gli ultimi due che in totale hanno segnato 9 gol ed hanno permesso al Pisa di vincere partite bloccate ed equilibrate. Anche l'acquisto dell'ex Parma, ormai fuori dal progetto a Crotone, ha permesso ai toscani di migliorare la manovra, rendendola più fluida.

Un'altra squadra che a gennaio ha compiuto investimenti importanti è il Benevento di Vigorito. I sanniti hanno portato in Campania Francesco Forte, Diego Farias e Jacopo Petriccione, ma solo il primo per adesso si sta rivelando un acquisto azzeccato. L'ex attaccante del Venezia, infatti, ha siglato già 5 gol ed ha voglia di gonfiare la rete anche nelle prossime 7 sfide.

Brescia, Monza e Cremonese, dal canto loro, hanno compiuto una campagna di rafforzamento che, fino a questo momento, ha permesso ai loro allenatori di allargare le scelte, avendo più alternative a disposizione. 

Il Brescia ha portato in biancoblù Proia, Sabelli, Behrami e Bianchi, con quest'ultimo che è andato anche a segno. 

I biancorossi di Galliani e Berlusconi, invece, hanno visto un sol gol di Mancuso fino ad ora e goduto poco della classe cristallina di Ramirez, un giocatore che non ha nulla a che fare con questa categoria. 

La compagine di Pecchia, infine, ha migliorato il reparto offensivo con gli arrivi di Gondo e Rafia, mentre a centrocampo Casasola rappresenta un giocatore di esperienza da buttare nella mischia quando il gioco si fa duro.

Insomma, a gennaio alcune squadre hanno speso parecchio per assicurarsi talenti importanti per questo campionato ma acquistare per vincere non è sempre una ricetta vincente, almeno non per tutti.

Adesso Lucioni e compagni hanno due settimane per lavorare duro e tornare in campo affamati di punti e vittorie. Il Lecce ha tutto per poter arrivare tra le prime due e gli acquisti del mercato di gennaio potranno dare una mano nel prossimo infuocato mese. 


💬 Commenti