header logo

Ha fatto sognare i tifosi e ora si concede una nuova vita. Non dimentica la sua passione per il calcio, che resta viva in lui, ma lontano dai campi da gioco ha deciso di intraprendere una nuova carriera, all’insegna della leggerezza. È la storia di Generoso Rossi.

Generoso Rossi, la sua nuova vita e il mondo social

Ha giocato in Serie A e B, vestendo le maglie di Bari, Lecce e Siena, ma non solo. Portiere di fine anni Novanta e inizi Duemila, in molti hanno fatto il tifo per lui. Generoso Rossi da più di 10 anni ha detto addio al calcio. Non ha intrapreso una carriera da allenatore o dirigente. Si è allontanato dai professionisti e ha deciso di allenare giovani calciatori nella sua Napoli. Non solo. All’amore per il calcio unisce quello per il buon cibo e per la genuinità della vita, dimostrando che la semplicità è un valore prezioso. 

Sul suo profilo Instagram, l’ex portiere immortala scatti di pranzi prelibati e cibi dall’aspetto delizioso. Non mancano gli scatti tra le vie più suggestive della sua città e neppure le foto con alcuni piccoli calciatori. Scorrendo sul suo profilo si notano anche gli scatti del passato, condividendo con i suoi follower vecchi ricordi speciali.

Generoso Rossi è stato nostro ospite giovedì scorso in diretta sul canale Twitch di Pianetalecce. L'ex portiere del Lecce ha detto la sua sulla squadra giallorossa e su Roberto D'Aversa: "Il Lecce sta facendo il suo ottimo campionato. Conoscendo Roberto D'Aversa che ha giocato con me, me lo aspettavo questo campionato. È sempre stato sanguigno in campo. Quando giocava con la Ternana a fine gara: vincemmo 1-0 con gol di Chevanton. Ci siamo insultati, poi siamo diventati amici a Siena. Si vedeva già da allora che avrebbe potuto allenare.

Lecce-Torino 0-1: il tabellino e le formazioni ufficiali
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"