header logo

Nello scorso fine settimana si è giocata all'Estadio Municipal de Braga la quarta partita di campionato portoghese, la terza per Morten Hjulmand . Per la seconda volta consecutiva, l'ex Lecce è sceso in campo da titolare, fornendo un'ottima prestazione in fase offensiva. Al minuto 39, con lo Sporting già avanti di un gol, il danese ha messo in mostra una giocata quasi inedita, ovvero un grande tiro da fuori area.

Il destro dal limite ha battuto l'estremo difensore Matheus, portando gli ospiti momentaneamente sullo 0-2. Hjulmand , però, non ha potuto esultare. La sua realizzazione è stata annullata dal VAR per fuorigioco di un compagno di squadra, che sul tiro del classe 1999 non ha toccato la palla, però ha limitato la visuale dell'estremo difensore avversario, il quale si è subito lamentato col direttore di gara.

Hjulmand a Lisbona è ormai un idolo dei tifosi ed apprezzato dal suo allenatore. Il tecnico co Ruben Amorim , infatti, è particolarmente soddisfatto dell'ex Lecce, come confermato di recente in un'uscita pubblica: " E' intelligente e legge il gioco, quando ha la palla sa sempre in anticipo cosa fare. Sta mostrando ciò che ci aspettavamo, ovvero di essere un leader. Non si arriva ad essere capitani di una squadra italiana a 24 anni per caso... ".

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"