SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
IL CASO

Caos bottiglie d'acqua al Via del Mare: tifosi in subbuglio. Il Club: "La situazione Non è dipesa da una nostra volontà"

Scritto da Redazione  | 

Lecce-Alessandria si è giocata oggi pomeriggio ad una temperatura proibitiva per essere alla metà di Settembre, circa 35-38 gradi di caldo intenso e una buona dose di umidità che hanno colpito soprattutto i tifosi che si trovavano nelle zone scoperte del Via del Mare. 

Al termine dell'incontro, molti tifosi si sono lamentati del servizio d'ordine un po' troppo preciso nell'applicare le normative che da anni ormai impediscono l'introduzione di bottigliette d'acqua col tappo. Il problema è che però molti tifosi si sono vista togliere anche la bottiglia in questa occasione e, una volta all'interno del settore hanno trovato anche il bar chiuso. 

Prontamente è arrivato il comunicato del club giallorosso che ha spiegato:

L’U.S. Lecce, con riferimento alla mancata apertura dei locali bar in occasione della gara odierna, rappresenta che tale chiusura non è dipesa dalla volontà del club ma dalla necessaria risoluzione di questioni afferenti ai rapporti tra l’Ente proprietario ed i già gestori di detti servizi.
Nel comprendere i disagi degli spettatori, anche in considerazioni delle condizioni climatiche, si evidenzia come tale chiusura sia stata oggetto di tempestiva comunicazione nell’ambito delle informazioni ai tifosi del 16 settembre u.s..
L’U.S. Lecce, in considerazione di tale situazione, ha provveduto, anteriormente all’inizio della gara, ad approvvigionare tutti i locali di primo soccorso della Croce Rossa presenti nell’impianto di scorte d’acqua, da distribuirsi gratuitamente per eventuali esigenze degli spettatori. Tali scorte, una volta esaurite, sono state ulteriormente integrate a cura della società.
Nello scusarci con i nostri tifosi per il disagio patito in conseguenza di quanto evidenziato, cogliamo l’occasione per ringraziare le Forze dell’Ordine, i volontari della Croce Rossa Italiana e gli steward per il prezioso contributo fornito nella gestione della situazione contingente.
Confidiamo infine che, dalla prossima gara interna, l’U.S. Lecce abbia la possibilità di gestire direttamente il servizio bar così come previsto dalla Convenzione in essere.