header logo

Ci sarà il pubblico delle grandissime occasioni ad assistere alla sfida di lunedì pomeriggio alle ore 18:30 tra Lecce ed Udinese. Fino a ieri sono stati venduti più di 5000 biglietti per il match tra giallorossi e friulani e presto tutti i tagliandi potrebbero risultare esauriti, con un entusiasmo travolgente che si respira in tutta la provincia.

Manca davvero poco

Il Lecce, come abbiamo già ribadito in altre occasioni, potrebbe chiudere il discorso salvezza anche prima di giocare e scendere in campo contro l’Udinese. In quel caso, la sfida contro la formazione di Cannavaro rappresenterebbe una festa al Via Del Mare ed un’occasione per celebrare tutti insieme una squadra che, in ogni caso, non ha nessuna voglia di fare sconti o sbagliare il match davanti al proprio pubblico.

Da Udine, invece, verranno in circa 150. Orario e distanza hanno condizionato fortemente una trasferta importante e forse decisiva per la compagine friulana, che dal Salento vuole riportare a casa 3 punti fondamentali per la propria salvezza.

Tribuna Est

La carica dei 30000 

Nonostante orario e giorno non aiutano, tutti vogliono esserci e prendere parte ad una sfida che potrebbe entrare nella storia di questa società. La seconda salvezza consecutiva in Serie A rappresenta un’altra impresa di una dirigenza che sta dimostrando con i fatti di poter scrivere pagine importanti per questo club. I ragazzi di Gotti dovranno rimanere concentrati e pensare soltanto alla propria partita. Una salvezza conquistata prima di scendere in campo sarebbe qualcosa di assolutamente anomalo nella storia del Lecce e per questo è meglio non dare poi così tanta importanza ai risultati delle altre. I giallorossi hanno il destino nelle loro mani e la possibilità di chiudere i conti attraverso la loro sfida. 30000 salentini saranno al loro fianco pronti a sostenerli per conquistare tutti insieme l’obiettivo dopo 9 mesi di duro lavoro.

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Vittoria del campionato e convocazione in Nazionale: un ex Lecce sta vivendo un sogno