AVVERSARIO

Empoli, Dionisi: "Vogliamo finire bene il campionato a mantenere imbattibilità casalinga"

Scritto da Andrea Sperti  | 

Alessio Dionisi, tecnico dell’Empoli, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Lecce.

Ecco di seguito le sue parole: 

PARTITA – “Domani affrontiamo una delle migliori squadre del campionato. Non possono più giocarsi la promozione diretta ma proveranno ad arrivare terzi e verranno qua per vincere. Noi vogliamo onorare quanto fatto fin ora, l’abbiamo fatto a Salerno anche se il risultato non è stato positivo come invece è stata la prestazione, anche da parte di quei ragazzi che avevano trovato meno spazio e che hanno fatto bene. Non è una partita che non conta perché le gare contano tutte: nell’ultimo periodo abbiamo perso due volte e voglio pensare che domani non succeda per mantenere l’imbattibilità casalinga e finire come meritiamo”.

LECCE – “Il Lecce, come detto, è uno degli organici più importanti della categoria, guidato da un allenatore bravo e che stimo. Nel girone di ritorno ha fatto benissimo e credo che più che le ultima gare paghi un inizio dove non ha fatto benissimo. La gara di andata? Avevamo fatto benissimo per 70 minuti poi negli ultimi 20 era venuto fuori il Lecce. È un motivo in più per fare bene bella gara di domani, cercando in qualche modo di riscattare quel finale di gara. Troveremo una squadra che vorrà perseguire il proprio obiettivo e dovremo sopperire a questo con la qualità e intensità che abbiamo sempre dimostrato. Giocarsi le ultime due gare con Salernitana e Lecce avendo già conquistato promozione e primo posto è veramente un gran risultato; abbiamo lottato, abbiamo i nostri meriti e adesso vogliamo chiudere bene”.

ULTIMA GIORNATA – “Quando le cose vanno bene e vedi grande partecipazione è quasi un dispiacere sapere che tutto finisce. Prima di finire c’è però la gara di domani, siamo focalizzati sulla sfida e poi penseremo al futuro. Veniamo da una buona prestazione, anche se poi è normale che chi ha dato tanto per tutto l’anno adesso possa essere più stanco mentalmente. Abbiamo provato a metter dentro obiettivi particolari, adesso è la testa a far la differenza e noi, per quanto sappiamo che non sarà facile, vogliamo chiudere bene e mantenere l’imbattibilità casalinga”.

LEGGI ANCHE: Corini: "L'obiettivo non cambia, possiamo raggiungerlo tramite i playoff"


💬 Commenti