SEGUICI SU TWITCH

VERSO I PLAYOFF

Corini: "Abbiamo le qualità per vincere i playoff. Col Venezia servirà attenzione"

Scritto da Pierpaolo Verri  | 

Il tecnico Eugenio Corini ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della semifinale d'andata playoff fra Venezia e Lecce. Queste le dichiarazioni del tecnico giallorosso.

INDISPONIBILI - "Abbiamo fatto delle considerazioni in ottica playoff, Pettinari sta avendo un buon percorso e non abbiamo voluto forzare, dovremmo recuperarlo per il ritorno. Rodriguez ha avuto un risentimento in allenamento, l'esame strumentale ha scongiurato lesioni e stiramenti ma sente un po' di dolore. Abbiamo preferito preservarlo per il ritorno. Tachtsidis ha svolto la rifinitura ed è tornato disponibile, è ristabilito e convocato". 

VENEZIA - “Il Venezia ha fatto un ottimo percorso, contro il Chievo è stata una partita aperta. Nei momenti decisivi hanno messo quel qualcosa in più che serve in determinate gare. Li affronteremo con grande energia e con la consapevolezza che l'obiettivo è ancora lì. Contro di loro abbiamo giocato due partite intense, all'andata finì 2-2 e potevamo vincere. Nel girone di ritorno fu una partita aperta, siamo stati bravi noi a portarla a casa. Abbiamo capito l'attenzione che serve per fare risultato contro di loro. Ci siamo preparati bene per affrontare la sfida, ragionando sul fatto che sarà una partita di 180 minuti. Il Venezia cerca di attirare la pressione per cambiare gioco velocemente, sulle fasce hanno giocatori che sanno crossare molto, bene e riempiono l'area con tanti uomini. Sappiamo quali sono le situazioni che vogliono creare per destrutturare la nostra fase difensiva, siamo consapevoli che quando andranno al cross dovremo difendere con attenzione. In fase di possesso abbiamo la qualità per uscire e trovare gli spazi per costruire le giocate determinanti che possono farci vincere la partita”.

DOPPIO TREQUARTISTA - "Abbiamo lavorato anche su questo tipo di situazione, alzando Mancosu sulla linea delle punte. Ho valutato questa opzione perché l'unico cambio in avanti è Yalcin. Abbiamo utilizzato questa alternativa solo una volta in casa contro l'Empoli, non facendo bene, ma è un'opzione che abbiamo preparato".

MODULO - “Il 3-5-2 è stato un sistema utilizzato in alcune occasioni, è un sistema alternativo. Abbiamo l'attitudine per svilupparlo ma il modulo base è il 4-3-1-2. Secondo me con l'Empoli abbiamo fatto una discreta partita con questo sistema, mollando un po' sul finale”. 

VALUTAZIONI - “Le valutazioni sono complessive, a fine stagione vedremo il livello raggiunto e le cose che potevamo far meglio. Vedremo il risultato che saremo riusciti a raggiungere e speriamo sia il più bello possibile. Ora dobbiamo pensare che i playoff sono un traguardo importante, che può permetterci di raggiungere la serie A. Bisogna reagire agli accadimenti, penso che questa squadra abbia le qualità affrontare i playoff e provare a vincerli”.

DIFESA - “Ho quattro centrali qualitativi e importanti, ho privilegiato Lucioni che è stato sempre titolare in questa stagione. Dermaku ha avuto problematiche che non gli hanno permesso di avere continuità. In alcuni momenti ho visto Meccariello che ha fatto bene, Pisacane quando è stato chiamato in causa ha giocato partite di livello. Dermaku mi piace, ha struttura ed è bravo nel gioco aereo, sceglierò il titolare in base alle attitudini del Venezia”.

EQUILIBRIO - “Un dato oggettivo è che fra l'andata e il ritorno la squadra è migliorata significativamente dal punto di vista dell'equilibrio. Ci sono cose su cui si può fare meglio, in casa, ad esempio, abbiamo lasciato troppi punti. Servirà l'equilibrio mentale per leggere al meglio tatticamente determinate situazioni. In casa tendiamo ad andare fuori equilibrio facendoci prendere dall'emotività, la lucidità invece è fondamentale. Le partite sono lunghe, la prossima sarà una partita da 180 minuti, in settimana abbiamo lavorato per conoscere le situazioni che possono metterci in difficoltà e quelle che possono renderci più solidi”.

 


💬 Commenti