header logo

Prima di arrivare nel Salento, per cercare di dare una svolta alla sua carriera giocando in Italia, il protagonista della nostra storia aveva disputato anche sfide di qualificazione alla Champions League e sei gare di Europa League. Insomma, aveva esperienza internazionale ed un curriculum di tutto rispetto, seppur non avesse mai giocato in uno dei cinque top campionati europei.

L’esperienza in Italia 

Leonard Zuta è stato acquistato dal Lecce nella stagione 2020-2021, per intenderci quella disputata in Serie B con Corini in panchina e gli stadi chiusi causa Covid. Non ha potuto mai, quindi, godere del calore del pubblico del Via Del Mare, perdendo così una parte fondamentale della sua esperienza salentina.

Ha giocato parecchio soprattutto nel girone d’andata. Poi, in quello di ritorno, complice anche l’esplosione di Antonino Gallo – rivelatosi fondamentale solo da gennaio in poi – ed il ritorno di Marco Calderoni – fermo per quasi tutta la stagione a causa di svariati problemi fisici – Zuta ha visto il campo molto di meno, collezionando alla fine 22 presenze in campionato e 2 in Coppa Italia, senza mai timbrare il cartellino né in zona gol né in zona assist. 

Prima di arrivare nel Salento avevano impressionato tutti i video con le sue punizioni migliori ma purtroppo in Serie B non ha avuto modo di mettere in mostra le sue qualità in questo fondamentale.

Leonard Zuta
locandina open day
locandina open day
Calabro: "I messaggi più belli da Sticchi Damiani e Corvino. Trinchera..."
Nesta nuovo tecnico del Monza: "Grazie Galliani". L’accordo messo sul contratto

💬 Commenti