GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
5 MINUTI

Tutto in 5 minuti: ecco il momento in cui si decidono le partite del Lecce

Scritto da Andrea Sperti  | 

5 minuti, precisamente dal trenacinquesimo al quarantesimo del primo tempo. In 5 partite delle 7 disputate fino ad ora dal Lecce di Baroni in quei cinque minuti della prima frazione è sempre successo qualcosa.

Ora, andando per ordine, vi ricordiamo gli episodi, ragionando poi sul fatto se questa possa essere o no una strana coincidenza.

Sassuolo-Lecce

Al minuto 39’ Domenico Berardi si è inventato il gol della settimana, spedendo un siluro imprendibile alle spalle dell’incolpevole Falcone. La rete dell’attaccante neroverde è poi risultata decisiva ai fini del risultato, visto che la sfida è terminata 1 a 0 per i padroni di casa.

Lecce-Empoli

Questa volta in quei magici 5 minuti è stato il Lecce a trovare la via del gol, grazie ad una perla di Gabriel Strefezza. L’esterno d’attacco brasiliano ha messo la sfera all’angolino, dove Vicario non poteva proprio arrivare.

Torino-Lecce

Ancora gol subito, ancora minuto 40 del primo tempo. Vlasic si è incuneato nella difesa giallorossa e ha trafitto Falcone, anche qui incolpevole. L’ex West Ham non è stato seguito da nessun centrocampista ed ha avuto vita facile, battendo così l’estremo difensore giallorosso. 

Lecce-Monza

Minuto 36. Stefano Sensi ha calciato una magistrale punizione ed ha battuto Falcone direttamente da calcio piazzato. Il Monza è passato in vantaggio grazie a questo gol ma nel secondo tempo ha sofferto terribilmente il ritorno del Lecce e beneficiato di alcune clamorose sviste arbitrali.

Salernitana-Lecce

Infine, l’ultima sfida in ordine di tempo. Il Lecce a Salerno ha segnato nel finale di frazione, sempre in quei magici 5 minuti, con Assan Ceesay, autore di una rete fantastica dopo una incredibile fuga in velocità.

Solo con Inter e Napoli, quindi, non è accaduto nulla tra il trentacinquesimo ed il quarantesimo del primo tempo. Non sappiamo dare una spiegazione logica o tecnica a quanto scritto. Probabilmente quando i giallorossi sono sotto nel punteggio accelerano nel finale di frazione alla ricerca del pareggio, mentre quando sono in parità staccano la spina convinti ormai di arrivare indenni al duplice fischio.

Vedremo se questa particolare coincidenza si ripeterà anche in futuro. Da oggi in poi siamo sicuri che farete più attenzione quando il cronometro segnerà il minuto 35’ della prima frazione di gioco.