header logo

Marcus Diniz è un difensore centrale classe 1986 che, nella sua lunga carriera, è passato anche da Lecce. Il centrale dal doppio passaporto brasiliano e rumeno è stato portato in Italia dal Milan e nei primi anni della sua carriera ha girovagato parecchio tra Monza, Livorno, Crotone, Eupen e Como, giocando spesso in Serie C. 

Nel Salento 76 partite e tre mancate promozioni

Nel Salento è arrivato dopo una buona stagione disputata con i lariani. Ha indossato la maglia del Lecce per 3 stagioni, per un totale di 76 presenze, condite da 3 gol e 5 assist. In ogni caso, nonostante la sua esperienza nel Salento non possa definirsi negativa, il difensore non è riuscito mai a raggiungere l’obiettivo promozione con addosso la maglia giallorossa.

Marcus Diniz

Dopo l’addio al Lecce

Dopo aver salutato il Salento, una terra che era entrata nel cuore di Marcus, il difensore ha prima disputato un’altra stagione in Serie C con la maglia del Padova e poi ha deciso di trasferirsi in Israele. Lì ha passato gran parte della sua carriera, andando via soltanto per una stagione vissuta in Romania. 

Adesso milita nell’H.Umm al-Fahm, club che partecipa al campionato di Seconda Divisione israeliana. A 36 anni, il primo agosto ne festeggerà 37, ha disputato 32 partite in campionato, suggellate anche da 3 assist. 

Duttilità ed integrità fisica le sue doti migliori 

La sua duttilità – Diniz ha sempre saputo giocare sia al centro che sulla fascia ed a Lecce si è alternando con buoni risultati in entrambe le posizioni – e la sua integrità fisica gli hanno permesso di vivere una carriera lunga e di togliersi diverse soddisfazioni. 

Adesso, tornare nel calcio che conta non sembra la priorità. Ciò che interessa veramente a Marcus è chiudere la sua esperienza nel calcio nel migliore dei modi, dando tutto per la maglia che indossa come sempre fatto nella sua carriera. 

locandina open day
locandina open day
Il Lecce di Luca Gotti: la possibile formazione da sogno aspettando il mercato
Nikola Krstovic interessa al Genoa ma...

💬 Commenti