SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
INTERVISTA

L'agente di Gendrey a PL: “Non potevo dare un bidone a Corvino. Suo rendimento? Non mi sorprende”

Scritto da Filippo Verri  | 
foto di Giulio Paliaga

Valentin Gendrey è uno dei protagonisti della striscia di risultati utili del Lecce.

Il terzino destro francese approdato nel Salento in estate dall'Amiens sta sorprendendo tutti con prestazioni da difensore esperto nonostante sia un classe 2000.

La crescita del laterale difensivo è emersa soprattutto nelle ultime due uscite contro Cittadella e Monza, promosse a pieni voti dal tecnico Baroni e non solo. Persino il compagno di squadra Di Mariano ha affermato in conferenza di essere stupito dalle sue potenzialità.

Il suo agente Bruno Satin, a capo della BS & Partners, ha parlato in esclusiva ai microfoni di PianetaLecce.

Il procuratore del calciatore, consapevole delle abilità di Gendrey, non sembrava affatto sorpreso dal suo ottimo debutto nel calcio italiano.

“Il suo rendimento positivo a Lecce non è una sorpresa. È un calciatore di qualità ed è stato nella nazionale francese qualche anno fa. Ho un buon rapporto con Corvino da anni, ci conosciamo da tanto tempo. Cercava un terzino e non potevo dargli un bidone. Sapevo benissimo il livello di Gendrey. 
Mi sono sentito col ragazzo, è contentissimo, carico e gli piace il calore della piazza. Speriamo la sosta non lo fermi perchè la squadra sta andando bene. Lui si sente terzino, nell’Amiens ha giocato anche a 3 ma nasce ed è terzino.
Il suo idolo è Cafu. Sa di dover migliorare la fase difensiva, ma ha grande grinta, sa di poterlo fa. È il cugino di Dacourt, centrocampista che aveva fatto bene in Italia con Inter e Roma.
La vita a Lecce? Si sta trovando benissimo.”